Home
Facebook Instagram Newsletter

Hot Cross Buns Ricetta Originale Inglese

Gli hot cross buns sono dei panini inglesi/irlandesi tipici di Pasqua che si preparano abbastanza velocemente e non sono altro che dei panini dolci ripieni di uvetta.

La caratteristica comune è la grandezza: i buns sono piccolini, quadrati e sono caratterizzati da una croce glassata che ricorda la Crocifissione.

E’ possibile preparare questi panini dolci a casa dal momento che si tratta di lievitati simili ai nostri panini al latte; ovviamente la lavorazione è abbastanza lunga ma il risultato è davvero incredibile e questi panini inglesi possono diventare una ricetta perfetta per la colazione o la merenda.

La ricetta degli Hot Cross Buns non è difficile da seguire ma, come quasi i lievitati, richiede parecchio tempo: infatti il segreto per ottenere degli Hot Cross Buns perfetti è l’impasto degli ingredienti che deve essere rigoroso e il riposo, che richiede tempo. Nella preparazione di questi Hot Cross Buns per Pasqua non devi avere fretta, altrimenti il risultato sarà scadente.

Per quel che riguarda la farina, la ricetta originale parla di farina casalinga classica senza specificare di che tipo ma siccome si tratta di un lievitato importante noi usiamo sempre la Manitoba che ha una potenza ancora maggiore rispetto a tutte le altre farine; per garantire una lievitazione corretta, io aggiungo anche del miele che permette l’attivazione della cosiddetta reazione di Maillard, che consente la corretta lievitazione.

Le farine che consigliamo per preparare gli hot cross buns a casa

Siccome sono dei lievitati abbastanza secchi, tendono a diventare duri in pochissimo tempo per cui ti consiglio di prepararli e consumarli nel giro di un paio di giorni; oppure puoi prepararli e congelarli, avendo cura di scongelarli a temperatura ambiente al bisogno prima di passarli in forno già caldo per qualche minuto.

La mia ricetta, tipica irlandese, prevede che si utilizzi un quantitativo davvero importante di canditi; io utilizzo meno canditi del previsto ma volendo si può aumentare la dose o sostituirli con dei frutti rossi essiccati (more, lamponi, ribes).

Non utilizzare mai frutta fresca perché l’impasto è molto umido e la frutta fresca rilascia acqua.

Questi Hot Cross Buns possono essere preparati insieme alle tante specialità della nostra cucina pasquale come colomba, casatiello, pizza umbra e possono diventare un dolce da servire a colazione e a merenda.

[/recipe]

Hot Cross Buns: consigli

  • Gli Hot Cross Buns si mantengono bene per un massimo di 4 giorni se coperti o avvolti in uno strofinaccio di cotone o in carta per alimenti. Rendono meglio se consumati entro 2 giorni dalla preparazione;
  • Se iniziano a diventare troppo duri o secchi, puoi utilizzarli per preparare la versione pasquale di questo bread and butter o un French toast perfetto;
  • Puoi congelare i tuoi buns una volta cotti e freddi: ti basterà scongelarli al bisogno, in frigorifero, e riscaldarli velocemente in forno caldo;
  • Per variare sulla farcitura della croce in superficie puoi optare per pasta di zucchero o anche marzapane.

Le origini degli Hot Cross Buns

Non c’è una spiegazione chiara relativamente al motivo per cui gli Hot Cross Buns sono diventati i panini tipici del periodo pasquale in Inghilterra e Paesi anglosassoni. Infatti esistono diverse storie legate alla nascita di questi dolci.

Alcuni fanno risalire la loro nascita al 12esimo secolo quando un monaco anglicano decise di apportare una croce su dei classici panini dolci per celebrare il Venerdì Santo e da allora sarebbero entrati nella tradizione cattolica.

Secondo altri, la loro nascita risale all’epoca della Regina Elisabetta che alla fine del XVI secolo decise di mettere al bando la vendita di dolci in particolari occasioni come funerali, Natale e Venerdì Santo; per ovviare a queste restrizioni, sempre più persone iniziarono a preparali a casa per Pasqua ed entrarono nella tradizione quasi immediatamente.
Altri ancora sostengono che i Buns venissero preparati per scacciare gli spiriti maligni.

In tutti i casi, gli Hot Cross Buns ancora oggi sono protagonisti delle tavole inglesi, irlandesi e anglosassoni nel periodo pasquale.

Se ti piace questo articolo condividilo!
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest
Informazioni sull'autore
Veruska Anconitano
Veruska è una giornalista di viaggi enogastronomici premiata come Best Food Travel Journalist. Sommelier, oltre a cucinare e viaggiare è spesso chiamata a raccontare la sua esperienza durante eventi e seminari.
Website Linkedin Twitter
150 persone hanno votato, media voti: 4.51. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email