Home
Facebook Instagram Newsletter

Il pane alla zucca

Siamo in pieno periodo di zucca e tra le tantissime cose che possiamo preparare con questo ortaggio oltre alla classica pumpkin pie e alla zucca al forno ce n’è una ancora sottovalutata ma ottima: il pane alla zucca.

Non immaginare il classico pane dolce all’americana con dentro le uvette e anche le noci ma pensate ad un vero e proprio pane all’italiana (o quasi!) che accompagna tutti i piatti, dai salati ai dolci, esattamente come fa il classico pane che mangiamo tutti i giorni.

La preparazione e il procedimento sono quelli classici del pane che facciamo a casa ma a cambiare è la consistenza finale, molto più “gommosa”, e il colore, il classico arancione della zucca che non potrà non farti amare questa ricetta.

Scopri la nostra ricetta per un buonissimo pane alla zucca e subito dopo la ricetta continua a leggere i nostri consigli!

Ingredienti per una pagnottina media

  • 500 grammi di farina
  • 300 grammi di polpa di zucca
  • 200 grammi di acqua
  • 1 cucchiaino di sale
  • 5 grammi di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di miele

Procedimento

  1. Mettere la polpa della zucca in forno su una teglia antiaderente e lasciarla cuocere a 180° fin quando non è tenera. Toglierla dal forno, frullarla e metterla a raffreddare;
  2. Preparare un lievitino veloce impastando 150 grammi di acqua con 2 grammi di lievito, 150 grammi di farina e il miele fin quando non si forma un impasto abbastanza compatto.
  3. Mettere a lievitare questo lievitino per 3 ore coperto con un panno di cotone pulito;
  4. Trascorse le 3 ore preparare l’impasto vero e proprio sciogliendo il lievito restante nei 50 grammi di acqua fredda restante e mescolando il tutto con i 250 grammi di farina restante, il sale e la zucca frullata in precedenza;
  5. Continuando ad impastare per bene aggiungere anche il lievitino ormai cresciuto quindi trasferire il composto su un piano di lavoro pulito e lavorarlo per bene con le mani per almeno 10 minuti in modo da far amalgamare tutti gli ingredienti. Formare una palla di impasto, sistemarla dentro una ciotola oliata e lasciar lievitare fino a quando non raddoppia (almeno 2 ore) sempre coprendo il tutto con un panno di cotone pulito. Nel caso in cui si vogliano preparare dei panini è necessario dividere l’impasto in 6-8 panetti e sistemarli singolarmente dentro ciotole di vetro oliate per farli raddoppiare di volume;
  6. Una volta lievitato prendete il panetto o i panini e, senza toccarli troppi, praticare sulla superficie una serie di intagli a croce. Accendere il forno e infornare il pane o i panini a 200° per 30 minuti circa (con forno non caldo!) quindi abbassare la temperatura e cuocere per almeno 40 minuti a 180° facendo attenzione a non bruciare la superficie.
  7. Una volta cotto, sfornare il pane e metterlo a raffreddare quindi servirlo da solo o accompagnato con formaggi, salse o qualsiasi altro companatico.

tempistiche

Tempo di preparazione: 5 ore

Tempo di cottura: 1 ora

Tempo totale: 6 ore

Pane alla zucca: consigli e suggerimenti

  • Per un sapore ancora più particolare e autunnale, consigliamo di aggiungere aghi di rosmarino o dei semi di zucca all’impasto per un sapore ancora più particolare;
  • Tratta questo pane come il pane classico quindi riponilo in una busta di carta in modo che non si secchi e non diventi neanche troppo molle e, se vuoi, congelalo per mangiarlo al bisogno;
  • Ricorda che devi lasciare riposare il pane prima di cuocerlo: deve lievitare per bene e per lievitare ha bisogno di tempo, minimo 3 ore;
  • Il forno va compreso prima di essere utilizzato al meglio. Per questo motivo, il nostro consiglio è di sperimentare fino a quando non trovi la giusta temperatura per il tuo pane e, di conseguenza, il suo tempo di cottura. In generale, è sempre bene preriscaldare il forno e cuocere il pane dopo aver posizionato una ciotola di acqua fredda sul fondo del forno che consentirà al pane di non seccarsi e cuocere uniformemente. Ricorda che se la temperatura del forno è troppo alta il tuo pane finirà per essere troppo cotto e crudo all’interno ma se è troppo basso finirà per essere bagnato all’interno e non cotto sia all’interno che all’esterno;
  • Anche se è difficile resistere a una pagnotta appena sfornata, per assicurarsi che il pane non perda consistenza, è bene lasciarlo raffreddare su una griglia. In questo modo, l’umidità non si formerà e il pane sarà croccante fuori e morbido dentro.
Se ti piace questo articolo condividilo!
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest
Informazioni sull'autore
Veruska Anconitano
Veruska è content marketer e digital strategist. E' anche una giornalista iscritta all'ODG, premiata come World Best Food Travel Journalist e membro della British Guild of Travel Writers. E' diplomata come sommelier. E' la co-fondatrice di TheFoodellers e di altri siti.
Website Linkedin Twitter
150 persone hanno votato, media voti: 4.45. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy