Panettone facile e veloce: ricetta per farlo a casa in poche ore

Panettone facile e veloce: ti sembra un’utopia? In realtà il panettone si può declinare in versione semplice e veloce usando una ricetta che prevede molta meno lievitazione del normale, un impasto più semplice e molta meno lavorazione: il panettone classico si prepara in maniera diversa ma questa variante di panettone facile e veloce non lascia indifferenti e soprattutto si prepara quasi con la metà del tempo.

Si tratta in di un lievitato di base aromatizzato con i sapori del Natale e che, messo a lievitare e cuocere negli appositi stampi da panettone, fa egregiamente il suo dovere.

Se non hai lo stampo da panettone o comunque uno stampo alto, puoi usare uno stampo da torta abbastanza grande (il risultato sarà un panettone più basso) oppure della carta forno marrone da ritagliare in base all’altezza della pasta e all’interno della quale far lievitare il panettone e cuocerlo.

Non essendo un prodotto ad alta lievitazione, si secca in massimo 2 giorni per cui la cosa migliore è trasferirlo quasi subito in un sacchetto di carta dove resiste per una settimana circa.

Io non aggiungo burro freddo sulla superficie incisa ad X come invece si dovrebbe fare perché 160 grammi di burro sciolto assicurano la morbidezza necessaria; volendo, comunque, si può adagiare un cubetto di burro freddo sulla superficie del panettone dopo aver praticato l’incisione a croce spingendolo leggermente dentro la pasta con i polpastrelli.

L’idea in più: preparate il panettone usando gli stampi per muffin ricoperti di carta forno quindi, una volta sfornati, sistemateli dentro dei sacchettini trasparenti pronti per essere regalati. Appositamente incartati e isolati dall’esterno resistono ben 2 settimane!

Ingredienti per un panettone da circa 1 Kg

    • 300 grammi di farina
    • 3 cucchiai di latte
    • 160 grammi di burro
    • Buccia grattata di 1 limone
    • 100 grammi di uvetta
    • 60 grammi di canditi
    • tra gli 8 e i 15/16 grammi di lievito disidratato per salati (io ho usato Mastro Fornaio, 2 bustine)
    • 2 uova
    • 2 tuorli
    • Un pizzico di sale
    • 3 cucchiai di zucchero
    • 200 ml di acqua calda
    • 2 cucchiai di rum
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Procedimento

  1. Versare tutti gli ingredienti secchi, zucchero, farina, lievito e un pizzico di sale, in una ciotola e sciogliere a bagnomaria il burro.
  2. Aggiungere agli ingredienti secchi il burro fuso, il latte, 1 cucchiaio di estratto di vaniglia, 2 uova, 2 tuorli e i 200 ml di acqua. Mescolare per bene usando le fruste dell’impastatrice fino a quando l’impasto non risulta abbastanza compatto e parecchio appiccicoso ma non liquido (nel caso in cui fosse liquido aggiungere farina man mano che si impasta). Lasciar riposare in un luogo abbastanza caldo per 2 ore.
  3. Versare l’uvetta e i canditi in una ciotola con acqua calda e un paio di cucchiai di rum quindi trascorsa 1 ora scolarli per bene ed eliminare tutta l’acqua in eccesso. Passare sia l’uvetta che i canditi nella farina per evitare che, a contatto con la pasta, si depositino tutti sul fondo. Imburrare e infarinare uno stampo da panettone o uno stampo alto.
  4. Riprendere l’impasto e aggiungere l’uvetta e i canditi, lavorarlo qualche minuto con le mani e sistemarlo accuratamente dentro lo stampo livellandone la superficie. Lasciar riposare per 2 ore quindi, passato questo tempo, trasferire lo stampo in una zona abbastanza aerata in modo che la superficie si “veli” e diventi croccantina anche prima di cuocere.
  5. Trascorso questo tempo, scaldare il forno a 220° e riprendere lo stampo. Praticare la famosa X sulla superficie del panettone e cuocere per 15 minuti a 200° e per altri 15 minuti a 190° quindi sistemare una ciotola piena di acqua sulla base inferiore dello stesso in modo da aumentare il livello di umidità e ottenere una superficie brillante. Cuocere ancora per 30 minuti a 180° coprendo eventualmente la superficie con dell’alluminio se è troppo colorita (queste temperature e queste tempistiche variano in base al forno ma la regola è che il panettone va cotto in forno statico per evitare che si “ammosci” in mezzo).
  6. Spegnere il forno, aprire lo sportello e lasciare il panettone dentro per altri 10 minuti;
  7. Estrarre il panettone dal forno, infilzarlo con due ferri da maglia o con un apposito ferma panettone e sistemarlo a testa in giù dentro una pentola capiente vuota in modo tale che raffreddandosi non si afflosci e che si raffreddi uniformemente;
  8. Una volta freddo, sistemarlo in un sacchetto di plastica chiuso ermeticamente.

Tempo di preparazione: 5 ore

Clicca e scopri tante altre ricette di Natale

Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina. Se vuoi più informazioni contattaci.

Se ti piace questo articolo condividilo!
115 persone hanno votato, media voti: 4.57. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Socializziamo

Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy