Home
Facebook Instagram Newsletter

Eggnog, ricetta originale della bevanda di Natale per eccellenza

Eggnogg: una ricetta tipica e originaleamericana e anglosassone che si serve fredda, accompagnata da biscotti, oppure da sola e calda. Hai presente la crema di whiskey? Ecco, l’eggnog ha un sapore ancora più importante e odori totalmente natalizi. E’ una di quelle ricette che si preparano solo a dicembre e Natale e che per questo motivo rappresenta il periodo delle feste alla massima potenza.

Si chiama eggnogg perché contiene uova crude; è l’aggiunta dell’alcol che agisce da conservante e anche da sterilizzatore per cui nonostante si usino uova crude e si possa pensare di mettere a repentaglio la propria salute, in realtà la presenza di alcol garantisce che il prodotto sia sicuro da bere. Non è un caso che l’eggnog venga preparato anche mesi prima e lasciato “invecchiare”, in modo tale dunque che il liquore penetri nel mix e allo stesso tempo lo preservi correttamente.

La questione dell’invecchiamento è spesso dibattuta nel mondo anglosassone: la raccomandazione è sempre di preparare il liquore almeno un giorno prima di servirlo, in modo che riposando si addensi e diventi cremoso e spugnoso. Farlo non è un imperativo categorico, ma sicuramente un eggnog preparato qualche ora prima di essere servito è più saporito di uno preparato e servito all’istante.

A guardarlo, la consistenza è simile a quella di uno zabaione con una particolarità: l’aggiunta degli albumi montati a neve ferma rende questa bevanda leggera e fresca mentre se la si vuole rendere più cremosa basta aggiungere panna fresca non montata.

La particolarità di questa bevanda è che non va preparata usando lo sbattitore elettrico per fare prima perchè la panna non deve essere montata; dunque richiede impegno e tempo per essere ripagati con un crema soffice e delicata da arricchire anche con delle ciliegie sciroppate, dei lamponi o dei frutti di bosco interi.

Se ti è venuta la curiosità di provare il vero eggnog, ti lascio la ricetta. Sotto questa, troverai qualche indicazione utile per preparare un eggnog davvero incredibile.

Ingredienti per 6 coppe

  • 6 uova
  • 600 ml di panna fresca (non montata)
  • 480 ml di latte intero
  • 225 grammi di zucchero
  • 120 ml di Bourbon
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vanilla
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata

Procedimento

  1. Conservare tutti gli ingredienti in frigorifero (tranne la vaniglia e la noce moscata!) quindi, nel momento di preparare l’eggnogg, sbattere gli albumi fino a quando non diventeranno spumosi;
  2. Aggiungere lo zucchero e continuare a sbattere sempre a mano quindi versare anche i tuorli, l’estratto di vaniglia e la noce moscata grattata fresca e sbattere fino a quando anche questi due ingredienti non si amalgameranno al resto:
  3. Versare a filo prima la panna fresca non montata continuando a sbattere poi fare la stessa cosa con il latte;
  4. Alla fine aggiungere, ancora a filo e ancora continuando a sbattere con la frusta a mano, il Bourbon fino a quando non si sarà ottenuta una crema non troppo liquida nè troppo ferma;
  5. Mettere in frigorifero per un paio di ore e servire fredda.

Tempo di preparazione: 15 minuti + raffreddamento

Eggnog: altre indicazioni utili per la tua ricetta natalizia

  • Se preferisci preparare un eggnog cotto, scalda il latte e la panna in una casseruola a fuoco medio fino a quando non inizieranno a bollire. Nel frattempo, sbatti i tuorli insieme in una ciotola separata. Sbattere lentamente il latte tiepido nelle uova, quindi riportare il composto a fuoco medio e continuare a cuocere, mescolando delicatamente, fino a farlo addensare al punto giusto ovvero secondo il tuo gusto. Servire immediatamente aggiungendo i liquori o lasciar riposare fino a 3 giorni prima di servire, aggiungendo l’alcol prima di servire la bevanda. Per aumentare la morbidezza dell’eggnog aggiungere montare della panna e aggiungerla allo zabaione prima di servirlo.
  • Puoi preparare un eggnog più alcolico semplicemente aggiungendo più brandy oppure usando anche del rhum ma con un’accortezza: poiché al palato potrebbe non essere evidente, l’eggnog può in realtà essere decisamente pericoloso. Essendo fresco e dolciastro, è difficile percepirne il grado alcolico per cui è bene fare attenzione a come lo si prepara e a come lo si serve per evitare spiacevoli problemi;
  • Questo eggnog non è una bevanda leggera e togliere di mezzo alcol e zucchero non è possibile per una semplice ragione: non sarebbe eggnog se non fosse così ricco;
  • Aggiungere 1 cucchiaino di estratto di vaniglia e più latte o panna per la versione senza alcol.

 

 

Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina. Se vuoi più informazioni contattaci.

Se ti piace questo articolo condividilo!
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest
133 persone hanno votato, media voti: 4.50. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email