Home
Facebook Instagram Newsletter

Il pane fatto in casa con lievito madre

La pasta madre ancora resiste nonostante io continui ad essere completamente incostante nel gestirla e prendermene cura: ogni settimana pero’ riusciamo a sfornare un buon numero di lievitati di vario tipo e soprattutto il pane con la pasta madre che a dire il vero glie’ da’ ‘na pista a quello fatto con il lievito normale. Ovviamente io parlo dopo averlo assaggiato pur sapendo di non poterlo mangiare ma onestamente l’assaggio valeva il mal di pancia! 🙂

Sto producendo pane da quando la pasta madre funziona ma mi sono decisa a mettere la ricetta adesso perché prima ho voluto sperimentarla per bene e vedere se funzionava quindi oggi posso dire che questa e una ricetta che funziona e che il pane bianco fatto in questo modo e spettacolare. Sono partita dalla ricetta di Mamma Papera ma poi ho apportato modifiche che mi hanno distanziato da lei.

Le tempistiche sono lunghe ma se vi organizzate, proprio come per i maritozzi, potete impastare e far lievitare di notte per svegliarvi un pochino prima la mattina dopo e avere il pane pronto per colazione.

Cosa serve per una pagnotta da quasi 1 Kg
600 grammi di farina 00 (oppure 300 grammi di manitoba e 300 di 00)
400 ml di acqua tiepida
1 cucchiaino di di sale
150 grammi di pasta madre rinfrescata la sera prima
1 cucchiaio di miele
1 cucchiaio di olio

Come si fa
1. Sciogliere il lievito madre aggiungendo metà dell’acqua tiepida quindi aggiungere metà farina e l’acqua restante e iniziare ad impastare, a mano o con un robot. Quando la pasta inizia ad incordarsi, aggiungere la farina restante e lavorare per bene fino a completo assorbimento degli ingredienti. Aggiungere il miele e l’olio quindi una volta che entrambi i due liquidi sono stati inglobati per bene aggiungere anche il sale e finire di impastare cercando di ottenere un impasto liscio e morbido.
2. Formare una palla di impasto e metterla a riposare in una ciotola grande coperta con la pellicola per 1 ora quindi trasferire in frigorifero per 8-0 ore.
3. Trascorso questo tempo tirare la ciotola fuori dal frigorifero e lasciarla a temperatura ambiente il tempo necessario a che raddoppi di volume. Prendere la palla di impasto, trasferirla su un piano infarinato e appiattirla leggermente con le mani; chiudere i quattro lembi a fazzoletto verso il centro, girare l’impasto e metterlo a riposare sul piano infarinato per una 30ina di minuti.
4. Dare al pane la forma di una pagnotta o di un filone e lasciarlo lievitare ancora fin quando praticando con l’indice il medio di entrambe le mani due fossettine ai lati le fossette ritornano indietro lentamente.
5. Accendere il forno al massimo, incidere la superficie del filone in verticale con un coltellino e infornare per circa 45 minuti a 200°. Una volta cotto spegnere il forno e lasciare il pane riposare con lo sportello aperto.

Tempo di preparazione: 10 ore.

Risultato: croccante fuori e morbido dentro, ha il sapore del pane cotto nel forno a legna ed e’ ottimo mangiato caldo ma anche freddo. Si mantiene benone per una settimana.

Variante: potete seguire lo stesso procedimento aggiungendo all’impasto semini o qualsiasi spezia a vostro piacere. Potete usare anche farina con i cereali o quella integrale nonostante la forza di questa farina sia generalmente minore e in lievitazione il risultato è diverso da quello che si ottiene con la farina classica bianca.

Consiglio: se lo congelate e lo lasciate scongelare a temperatura ambiente è come avere sempre pane fresco appena comprato. Se volete un impasto che cresce al 100% usate solo farina manitoba.

Se ti piace questo articolo condividilo!
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest
Informazioni sull'autore
Veruska Anconitano
Veruska è content marketer e digital strategist. E' anche una giornalista iscritta all'ODG, premiata come World Best Food Travel Journalist e membro della British Guild of Travel Writers. E' diplomata come sommelier. E' la co-fondatrice di TheFoodellers e di altri siti.
Website Linkedin Twitter
151 persone hanno votato, media voti: 4.54. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy