Home
Facebook Instagram Newsletter

Insalata di Riso: Trucchi e Consigli per l’Estate 2020

L’insalata di riso è il piatto estivo più colorato e più semplice da preparare, che risolve pranzi e cene e piace a tutti. Oltre ad essere semplicissimo, è anche versatile: si può preparare in tantissimi modi diversi, può essere personalizzato in base alle proprie esigenze e gusti e piace a tutti.

La ricetta classica per la perfetta insalata di riso è veloce, semplice e gustosissima ma per fare in modo di ottenere il risultato desiderato è bene seguire dei trucchi e consigli che ti permetteranno di ottenere un piatto unico davvero speciale. Questi sono i trucchi e le cose da sapere per preparare un’insalata di riso di prima categoria questa estate 2020.

Ingredienti freschi e mai pronti

Utilizzare ingredienti freschi e non i condimenti pronti perché, nonostante questi siano più comodi e pratici, spesso utilizzano olio di scarsa qualità e prodotti poco genuini. Meglio spendere qualche minuto in più a sbucciare verdure piuttosto che cedere alla tentazione del subito pronto.

Come selezionare gli ingredienti per l’insalata di riso?

Non esiste una sola insalata di riso ma ne esistono tante e il segreto è non esagerare con gli ingredienti e scegliere sapori “vicini”. Per esempio, evitare pesce e carne insieme (tonno e wurstel per esempio) perchè appesantiscono e scegliete sempre verdure fresche di stagione, magari grigliate. Insalata e formaggio andrebbero aggiunti alla fine così da evitare spiacevoli problemi di muffa o odori sgradevoli.

Il riso per insalate fredde

Scegliere un riso che tenga bene la cottura e che sia a grani fini. La varietà parboiled, ovvero cotta al vapore, è la migliore perché il riso non scuoce una volta cotto. Tra i risi parboiled più conosciuti Ribe, Carnaroli e Arborio.

Quantità di riso e sale per persona

Per ogni persona, in media si calcolano 100 grammi di riso ma se si vuole preparare questo piatto in modo da averlo pronto per qualche giorno, bisogna aumentare le dosi per persona e in generale. Andrebbe calcolato un quantitativo di acqua salata pari a 4-5 volte la quantità di riso da bollire. In termini di sale, in media si calcolano 8 grammi di sale per ogni litro di acqua. Le quantità e le dosi non sono imperative, ma possono essere utili soprattutto se si lavora sulle grandi quantità.

Cuocere e raffreddare il riso per l’insalata

Cuocere il riso in acqua salata e al dente, scolarlo qualche minuto prima rispetto ai tempi di cottura indicati sulla confezione e non passarlo mai sotto l’acqua per evitare che perda sapore e consistenza. Viceversa, una volta scolato e tolta l’acqua in eccesso adagiarlo su un panno di cotone e farlo raffreddare oppure metterlo “a bagnomaria” in una ciotola in plastica all’interno del lavandino con acqua fredda.

Quando condire il riso

Condire il riso solo quando è freddo mescolando tutti gli ingredienti in una ciotola in modo che si mescolino per bene e poi versandoli direttamente nella ciotola grande con il riso girando dal basso verso l’alto.

Conservare l’insalata di riso

L’insalata di riso si conserva per 3 giorni in frigorifero, ma solo se non è stata condita con maionese, senza perdere consistenza e sapore. Meglio conservarla in una ciotola di vetro con coperchio e mescolare ogni tanto per evitare che i chicchi di riso si attacchino slegandosi dal condimento.

Maionese: sì o no?

Non usare la maionese per legare i vari ingredienti ma porta in tavola l’insalata di riso a temperatura ambiente e fai aggiungere la maionese direttamente nel piatto. In questo modo se avanza, l’insalata può essere messa in frigorifero e dura per qualche giorno mentre se condita con maionese va consumata velocemente.

Se ti piace questo articolo condividilo!
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest
Informazioni sull'autore
Veruska Anconitano
Veruska è content marketer e digital strategist. E' anche una giornalista iscritta all'ODG, premiata come World Best Food Travel Journalist e membro della British Guild of Travel Writers. E' diplomata come sommelier. E' la co-fondatrice di TheFoodellers e di altri siti.
Website Linkedin Twitter
150 persone hanno votato, media voti: 4.49. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy