Home
Facebook Instagram Newsletter

Insalata di Riso Classica con Trucchi e Consigli

L’insalata di riso è una ricetta davvero classica e semplicissima, considerata il piatto per eccellenza dell’estate non solo per via della sua freschezza ma anche perché la si può preparare e lasciare in frigorifero in attesa di essere consumata.

E’ un piatto che presenta mille varianti e possibilità e può per questo motivo essere personalizzato in base ai propri gusti ma anche alle proprie esigenze, per soddisfare davvero tutti.

E’ una ricetta così veloce e pratica che, come da tradizione, può essere preparata in anticipo e consumata fredda a casa, in spiaggia, sul lavoro, pressoché ovunque.

Il segreto per un’ottima insalata di riso è scegliere sempre e soltanto ingredienti di ottima qualità: a parte qualche ingrediente specifico, infatti, tutti vengono utilizzati a crudo e questo significa che devono essere ottimi per evitare che il risultato finale sia deludente.

Menzione speciale per il riso, che va scelto a chicchi grossi e cotto leggermente meno rispetto ai tempi riportati sulla confezione: infatti quando lo si lascia raffreddare, il riso in qualche modo continua a cuocere e, cuocendolo per le tempistiche ufficiali, si rischia che diventi eccessivamente pastoso. Il riso, inoltre, non va mai scolato e passato sotto l’acqua per essere raffreddato: in questo modo perderebbe il suo collante, il suo sapore e le sue proprietà.

Ti lascio la ricetta di base dell’insalata di riso più buona che tu possa preparare per questa estate 2020 e sotto la ricetta tanti consigli per un’insalata di riso davvero di prima categoria.

Ingredienti per 1 ciotola

  • 400 grammi di riso
  • Verdure a piacere (piselli, funghi, etc)
  • Formaggi (emmental, provola, fontina)
  • Prosciutto cotto
  • 4 uova sode
  • Tonno scolato
  • Pomodori pachino
  • Mais
  • Olio extravergine di oliva

Procedimento

  1. Lessare il riso in acqua salata scolandolo qualche secondo prima del tempo indicato sulla confezione;
  2. Lasciar freddare del tutto il riso a temperatura ambiente, mescolandolo spesso in modo che i chicchi non si attacchino;
  3. Una volta freddo, condirlo a piacere con gli ingredienti scelti mescolando per bene e aggiungere un goccio di olio extravergine di oliva per amalgamare al meglio.
  4. Mettere in frigorifero quindi tirare fuori almeno 10 minuti prima di servire. Accompagnare con maionese, da servire a parte.

tempistiche

Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Tempo totale: 35 minuti

Insalata di Riso Classica: Trucchi per un Risultato Spettacolare

  • Utilizzare ingredienti freschi e non i condimenti pronti perché, nonostante questi siano più comodi e pratici, spesso utilizzano olio di scarsa qualità e prodotti poco saporiti. Meglio spendere qualche minuto in più a sbucciare verdure e altro piuttosto che cedere alla tentazione del subito pronto;
  • Condire il riso solo quando è freddo mescolando tutti gli ingredienti in una ciotola in modo che si amalghimino per bene e poi versandoli direttamente nella ciotola grande con il riso girando dal basso verso l’alto;
  • Non usare la maionese per legare i vari ingredienti ma portare in tavola l’insalata di riso a temperatura ambiente e permettere a chiunque di versare la sua maionese direttamente nel piatto. In questo modo se avanza, l’insalata può essere messa in frigorifero e dura per qualche giorno mentre se condita con maionese si perde subito e va buttata.

Come scegliere gli ingredienti perfetti per l’insalata di riso

Non esiste una sola insalata di riso ma ne esistono tante e il segreto è non esagerare con gli ingredienti e scegliere sapori “vicini”. Per esempio, evitare pesce e carne insieme (tonno e wurstel per esempio) perchè appesantiscono e scegliete sempre verdure fresche di stagione, magari grigliate. Insalata e formaggio andrebbero aggiunti alla fine così da evitare spiacevoli problemi di muffa o odori sgradevoli.

Come scegliere il riso per insalate fredde

Scegliere un riso che tenga bene la cottura e che sia a grani fini. La varietà parboiled, ovvero cotta al vapore, è la migliore perché il riso non scuoce una volta cotto. Tra i risi parboiled più conosciuti Ribe, Carnaroli e Arborio.

Come cuocere e raffreddare il riso per l’insalata

Cuocere il riso in acqua salata e al dente, scolarlo qualche minuto prima rispetto ai tempi di cottura indicati sulla confezione e non passarlo mai sotto l’acqua per evitare che perda sapore e consistenza. Viceversa, una volta scolato e tolta l’acqua in eccesso adagiarlo su un panno di cotone e farlo raffreddare oppure metterlo “a bagnomaria” in una ciotola in plastica all’interno del lavandino con acqua fredda.

Come conservare l’insalata di riso

L’insalata di riso si conserva per 3 giorni in frigorifero, ma solo se non è stata condita con maionese, senza perdere consistenza e sapore. Meglio conservarla in una ciotola di vetro con coperchio e mescolare ogni tanto per evitare che i chicchi di riso si attacchino slegandosi dal condimento.

Se ti piace questo articolo condividilo!
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest
Informazioni sull'autore
Veruska Anconitano
Veruska è content marketer e digital strategist. E' anche una giornalista iscritta all'ODG, premiata come World Best Food Travel Journalist e membro della British Guild of Travel Writers. E' diplomata come sommelier. E' la co-fondatrice di TheFoodellers e di altri siti.
Website Linkedin Twitter
151 persone hanno votato, media voti: 4.46. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy