Torta invernale all’arancia con semi di papavero e glassa

Se ti piace questo articolo condividilo!

In Irlanda sostengono che novembre sia il mese del “great bake-off”, il mese in cui si cominciano a sfornare i lievitati per Natale e quelli in cui, complice il freddo e le giornate corte che non invitano ad uscire nemmeno per la famosa pinta post lavoro, ci si butta sulla farina e si accende il forno a più non posso per cercare di usare al meglio tutti gli ingredienti del periodo. E una delle torte da colazione e merenda più gettonate è la orange poppy-seed cake, la torta all’arancia con i semini di papavero.

Virtualmente la regalo a Paola che l’11 compie gli anni e credo che questa sia una di quelle torte capaci di “acchiappare” tutti, pure quelli a cui piacciono le torte più grasse e corpose; nella sua semplicità la orange poppy seed cake è un trionfo di sapori invernali che con il freddo ristorano cuore, anima e cervello 😀

Cosa serve per una tortiera da 24 cm (8 pezzi grandi, 12 normali)

Per la torta
125 ml di latte
3 cucchiai di semini di papavero
180 grammi di burro
225 grammi di zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
3 uova
la scorza grattata di 3 arance
125 ml di succo di arancia fresco
320 grammi di farina
1 bustina di lievito di per dolci (oppure 1/2 cucchiaino di bicarbonato e 1/2 cucchiaino di baking soda)

Per la glassa
20 grammi di burro
il succo di 2 arance
275 grammi di zucchero a velo

Come si fa
1. Scaldare il forno a 200° e imburrare una tortiera da 24 cm quindi mescolare il latte con i semini di papavero e mettere da parte per 15 minuti.
2. Sbattere 180 grammi di burro con lo zucchero e l’estratto di vaniglia fino a quando non si ottiene un composto molto soffice quindi aggiungere le uova una alla volta e sempre continuando a mescolare per fare in modo che gli ingredienti si amalghimino senza che l’uno annulli l’altro.
3. Aggiungere al composto anche la scorza grattata delle 3 arance, 125 ml di succo di arancia fresco e il mix di latte e semi di papavero facendo attenzione a mescolare con grazia e senza troppa forza. Aggiungere anche farina e lievito e mescolare sempre lentamente per far amalgamare tutto e ottenere un composto senza grumi.
4. Versare tutto nella tortiera e cuocere per 50 minuti a 180° verificando la cottura con il metodo dello stuzzicadenti (potrebbe volerci più o meno tempo, dipende dal forno!). Lasciar intiepidire per 10 minuti nella tortiera quindi rovesciare su un piatto abbastanza grande.
5. Preparare la glassa unendo il restante burro a temperatura ambiente (20 grammi) in un pentolino con il succo d’arancia e lo zucchero a velo mescolando con un cucchiaio fino ad ottenere un composto cremoso, liscio e abbastanza unto. Spalmare sulla torta ancora tiepida partendo dal centro e spianando la glassa con una spatola o un coltello senza preoccuparsi se cola. Aggiungere della buccia grattata di arancia per decorare, sistemare su un’alzatina per far raffreddare del tutto e servire.

Tempo di preparazione: 1 ora e 30

Risultato: saporita e gustosa, non troppo dolce e con i semini che restano attaccati ovunque, l’orange poppy seed cake è adatta a chi ma l’arancia perchè tra glassa e impasto non si scampa 😀

Variante: invece della glassa potete lasciare la superficie così com’è, magari ricoprendola di marmellata all’arancia o bagnandola con del liquore all’arancia.

Consiglio: conservatela in una tortiera chiusa perchè tende a seccarsi e la glassa tende a diventare tipo mattoncino visto che, una volta fredda, è già abbastanza dura di per sè. Se dovesse indurirsi potete rinvenirla bagnando ogni fettina, una volta tagliata, con del succo di arancia.

Postillina: i semi di papavero neri (non quelli bianchi, mi raccomando) si trovano nelle erboristerie e in tutti i supermercati grandi. Costicchiano, è vero, ma con un sacchetto si sta bene per un’eternità a meno che non decidiate di iniziare una cura a base di semini 😀

Se ti piace questo articolo condividilo!

Categorie: Ricette, Ricette dolci e frutta, Ricette Natale
Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina

Categorie

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Articoli più popolari

Pinsa romana: ricetta, impasto e informazioni
Torta di mele ricetta classica della nonna
Pancakes proteici ricetta facile e veloce
Limoncello Ricetta Perfetta
Ricetta Cheesecake Philadelphia Fredda
Pasta al Forno Ricetta Classica Semplice
Pasta al Forno Bianca Ricetta Veloce Cremosa
Dove mangiare a Roma tipico
Besciamella ricetta veloce e semplice
Gnocchi alla romana ricetta originale
Ricetta Torta al Limone e Mandorle
Cremor tartaro, cos'è, come si usa
Ricetta Biscotti di Pasqua Decorati
Ricetta Biscotti Semplici e Veloci
Ricetta Castagnole Morbide Fritte e al Forno
Ricetta pane fatto in casa
Ricetta Cheesecake Arcobaleno Fredda
Peso alimenti crudi e cotti: la guida con la tabella completa
Amatriciana ricetta originale di Amatrice
Bucarest cosa vedere e dove mangiare
Pancakes ricetta originale americana
Pasta alla carbonara, ricetta originale
Organizzare un viaggio in Irlanda: consigli e dritte imperdibili
Frittelle dolci veloci e semplici senza lievitazione
Tiramisù ricetta originale della nonna
Gnocchi di patate fatti in casa ricetta della nonna
Ricetta Spaghetti Cacio e Pepe Originale Romana
Tabella conversione unità di misura americane in cucina
Pizza napoletana ricetta originale semplice
Come fare la focaccia genovese a casa con la ricetta originale
La ricetta facile e veloce dei muffin al cioccolato
Crostata di frutta fresca con crema pasticcera
Ricetta pasta frolla originale della nonna
Ricetta crema pasticcera classica
Supplì di riso, ricetta originale da Roma
Polpette alla romana al sugo, ecco la ricetta
Ricetta crepes dolci e salate
Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy