Mud cake, la ricetta originale che arriva dagli Stati Uniti

Se ti piace questo articolo condividilo!

Vi sembrava strano non ci fosse più qualcosa a base di cioccolato qua sopra vero? Ecco, anche a me poi mi sono ricordata di aver preparato qualche tempo fa una torta davvero spettacolare (evviva la modestia!! :D) che piace praticamente a tutti e che nonostante sia, come dice il nome, pesantina a vedersi è davvero una manna dal cielo se vi piace il cioccolato come piace a me. Si tratta della mud cake, la torta di fango, una cake americana che è il trionfo del cioccolato amaro e che si declina semplicemente anche in versione senza glutine (quella nella foto è senza glutine) semplicemente modificando gli ingredienti di base. Vi sarà sicuramente capitato di vederla in qualche telefilm americano perché la mud cake è quella torta che si mangia accompagnata dai beveroni di caffè e che solitamente viene glassata giusto perché non la si considera abbastanza pesante; è alta e sostanziosa, umida all’interno e morbida morbida molto friabile e briciolosa all’interno ma a differenza dell’originale io ho deciso di non glassarla e di cuocerla in uno stampo da budino per alleggerirla leggermente, usando zucchero a velo per colorarla e addolcirla evitando glasse e farciture che avrebbero stomacato.

Ho seguito quasi alla lettera (ho modificato giusto il tipo di burro giusto perché non ne avevo abbastanza di roba cioccolatosa! 😀 ) le spiegazioni di The home guide to cake decorating di Jane Price che contiene tante indicazioni utili non solo per la mud cake, che peraltro è tra le torte più facili dell’universo; pare sia questa la ricetta originale della mud cake e io onestamente non fatico a crederci perché è praticamente uguale a quella che ho mangiato negli Stati Uniti.

Cosa serve per una teglia rotonda o stampo da budino da circa 21 cm
220 grammi di burro di cacao (o burro classico)
220 grammi di cioccolata fondente al 75%
6 cucchiaini di caffè istantaneo (tipo Nescafè per intenderci)
160 ml di acqua
250 grammi di farina
50 grammi di cacao amaro
1/2 cucchiaio di lievito per dolci
480 grammi di zucchero
4 uova
7 cucchiai di olio vegetale
110 ml di latte

Come si fa
1. Preriscaldare il forno a 180° e nel frattempo sciogliere a fuoco basso la cioccolata con il burro di cacao, il caffè e l’acqua mescolando di continuo fino a quando il composto non è ben fuso.
2. Sbattere con una frusta a mano le uova, il latte e l’olio in una ciotola quindi unire a questo composto anche il cioccolato fuso.
3. In una ciotola grande mescolare la farina con il cacao amaro, lo zucchero e il lievito quindi praticare un buco in mezzo e versare piano piano, sempre mescolando, il mix liquido in quello solido. Mescolare per bene fino a quando i vari ingredienti non si sono ben amalgamati formando un composto scuro e non troppo liquido.
4. Imburrare lo stampo e versare tutto il mix all’interno. Cuocere a 170° per circa 1 ora e 10 minuti o comunque fin quando inserendo lo stuzzicadenti questo non esce pulito. Sfornare, lasciare la torta nella teglia fino a quando non è completamente fredda quindi capovolgerla su un piatto e decorarla a piacere con ganache al cioccolato o semplicemente con zucchero a velo come nel mio caso.

Tempo di preparazione: 1 ora e 30 minuti

Risultato: cioccolatosa al massimo, goduriosa, qualcosa di indescrivibile. Non serve niente per accompagnarla perché basta a sé stessa e si completa solo con un bel caffè.

Variante: per la versione celiaca basta sostituire la farina con il mix per dolci e il lievito con quello apposito. Per la versione senza lattosio sostituire il burro classico con quello senza lattosio o con quello di soia e il latte con latte di soia.

Consiglio: ammesso che duri, potete conservarla sotto una campana di vetro o in un portatorta. Regge bene per 3-4 giorni senza perdere sapore e consistenza e se inizia ad indurirsi vi consiglio di inzupparla nel latte la mattina a colazione 😉

(Foto a cura di Giuseppe, mica pensavate fosse roba mia 😀 )

Se ti piace questo articolo condividilo!

Categorie: Ricette, Ricette dolci e frutta, Ricette torte
Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina

Categorie

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Articoli più popolari

Pinsa romana: ricetta, impasto e informazioni
Torta di mele ricetta classica della nonna
Pancakes proteici ricetta facile e veloce
Limoncello Ricetta Perfetta
Ricetta Cheesecake Philadelphia Fredda
Pasta al Forno Ricetta Classica Semplice
Pasta al Forno Bianca Ricetta Veloce Cremosa
Dove mangiare a Roma tipico
Besciamella ricetta veloce e semplice
Gnocchi alla romana ricetta originale
Ricetta Torta al Limone e Mandorle
Cremor tartaro, cos'è, come si usa
Ricetta Biscotti di Pasqua Decorati
Ricetta Biscotti Semplici e Veloci
Ricetta Castagnole Morbide Fritte e al Forno
Ricetta pane fatto in casa
Ricetta Cheesecake Arcobaleno Fredda
Peso alimenti crudi e cotti: la guida con la tabella completa
Amatriciana ricetta originale di Amatrice
Bucarest cosa vedere e dove mangiare
Pancakes ricetta originale americana
Pasta alla carbonara, ricetta originale
Organizzare un viaggio in Irlanda: consigli e dritte imperdibili
Frittelle dolci veloci e semplici senza lievitazione
Tiramisù ricetta originale della nonna
Gnocchi di patate fatti in casa ricetta della nonna
Ricetta Spaghetti Cacio e Pepe Originale Romana
Tabella conversione unità di misura americane in cucina
Pizza napoletana ricetta originale semplice
Come fare la focaccia genovese a casa con la ricetta originale
La ricetta facile e veloce dei muffin al cioccolato
Crostata di frutta fresca con crema pasticcera
Ricetta pasta frolla originale della nonna
Ricetta crema pasticcera classica
Supplì di riso, ricetta originale da Roma
Polpette alla romana al sugo, ecco la ricetta
Ricetta crepes dolci e salate
Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy