Macarons ai lamponi e cocco, ovvero quando Paganini ripete

Se ti piace questo articolo condividilo!

macarons cocco

Scordatevi il detto “Paganini non ripete” perchè a quanto pare se seguite me questa cosa non funziona essendo io una persona realmente in grado di mettere dei propositi nero su bianco per poi disattenderli nel giro di niente. Ecco perchè mi sono ritrovata un’altra volta, la seconda dopo aver detto “basta, non fa per me”, a preparare dei macarons, sempre questi dolcini schiacciati che vanno tanto di moda e con i quali appunto mi ero già scontrata un annetto fa.

A dire il vero la colpa di questo ripensamento è stata tutta di Annamaria e Sandra perchè è stato proprio guardando le loro ricette e i loro consigli che, quando mi è stato chiesto “allora tu che ricetta ci regali per San Valentino?”, mi è scattato il lumino tipo Eta Beta: “i macarons, no?“. Mi sono pentita nell’attimo esatto in cui l’ho detto ma il mio irish-interlocutore ha allungato la mano e semplicemente esclamato “Deal”, ovvero “andata”, ovvero “sono solo fatti tuoi”.

Dopo essermi pentita, aver quasi sbattuto la testa al muro e aver capito quanto sono scema, di lampo di genio ne ho avuto un altro: non semplici macarons (troppo facile!) ma macarons colorati, rosa per San Valentino (oh yeahhhh, rafforziamo la medio-woman che è in me!), con un sapore diverso, al cocco, e la crema più lavorata, al burro aromatizzato. Una pazza in poche parole.

Cosa serve per 30 macarons medi

Per i gusci/meringhette
3 albumi (possibilmente di almeno 3 giorni, circa 230-240 grammi in totale)
200 grammi di zucchero
Colorante rosa in crema (io ho usato Squires)
200 grammi di zucchero a velo
140 grammi di farina di cocco

Per il ripieno
120 grammi di burro
100 grammi di zucchero a velo
200 grammi di lamponi surgelati

Come si fa
1. Scongelare i lamponi. Foderare una teglia bassa con carta forno e per evitare che la carta si sposti prima di tutto oliare i lati della teglia.
2. Montare gli albumi a neve fino a quando non sono compatti e spumosi (usare del sale o del cremor tartaro per facilitare questo processo) quindi aggiungere il colorante (nella quantità che si preferisce) e lo zucchero un cucchiaio alla volta continuando a sbattere per 5 minuti o fino a quando lo zucchero non si è dissolto del tutto.
3. Aggiungere al composto lo zucchero a velo e la farina di cocco mescolando con un cucchiaio dal basso verso l’alto MA soprattutto lentamente altrimenti gli albumi diventano liquidi.
4. Versare il composto in una sacca da pasticcere o anche in una siringa con la bocchetta larga quindi formare 32 meringhette di impasto del diametro di circa 3/4 cm lasciando abbastanza spazio tra l’uno e l’altro per evitare che si attacchino.
5. Spolverizzare con zucchero a velo e lasciar riposare per 20 minuti prima di infornare in modo che si formi sulla superficie una specie di pellicola (in base all’umidità della stanza potrebbe volerci più tempo. Molto più tempo!)
6. Nel frattempo accendere il forno a 140° e quando sono passati i 20 minuti del riposo infornare la teglia per 20 minuti quindi sfornare, lasciar intiepidire sulla teglia SENZA toccarli e solo una volta che sono tiepidi adagiarli su un vassoio per farli raffreddare del tutto.
7. Preparare la crema per il riempimento sbattendo 120 grammi di burro ammorbidito con 100 grammi di zucchero a velo quindi aggiungere i lamponi scongelati e scolati nel caso in cui ci fosse del liquido derivante dallo scongelamento. Riempire con questa crema i macarons e lasciar riposare per 10 minuti prima di servire.

Tempo di preparazione: 1.30 h

Risultato: ho assaggiato la versione lamponi-free e sì, sono buoni, sono gustosi, il cocco gli dà un tocco particolare e interessante MA no, non sono comparabili ad una torta al cioccolato o a dei biscotti da sgranocchiare da soli o in compagnia. Sarò/sono rustica ma non riesco ad apprezzarli pure se fanno fare una bella figura quando li porti in giro.

Variante: al posto della crema al burro potete optare per un riempimento a base di panna montata alla quale aggiungere i lamponi. In questo caso però la panna tende piano piano a smontarsi e regge meno rispetto al burro per cui pensateci bene!

Consiglio: evitate se potete di utilizzare il colorante liquido perchè tende ad allungare troppo l’impasto. Io ho preferito quello in crema perchè non mi ha mai delusa ma credo vadano bene anche quelli in polvere a patto che siano facili da amalgamare e non lascino l’effetto “sabbia in bocca”.

Postillina: scommettete che li rifaccio? Perchè da medio-woman quale sono ovviamente resto affascinata da queste meringhette e gira che ti rigira sono certa che li rifarò (magari fra un annetto! 😀 ). Sono terrorizzata e ho paura di me stessa, seriamente!

Se ti piace questo articolo condividilo!

Categorie: Ricette, Ricette dolci e frutta
Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina

Categorie

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Socializziamo

Articoli più popolari

Pinsa romana: ricetta, impasto e informazioni
Torta di mele ricetta classica della nonna
Pancakes proteici ricetta facile e veloce
Limoncello Ricetta Perfetta
Ricetta Cheesecake Philadelphia Fredda
Pasta al Forno Ricetta Classica Semplice
Pasta al Forno Bianca Ricetta Veloce Cremosa
Dove mangiare a Roma tipico
Besciamella ricetta veloce e semplice
Gnocchi alla romana ricetta originale
Ricetta Torta al Limone e Mandorle
Cremor tartaro, cos'è, come si usa
Ricetta Biscotti di Pasqua Decorati
Ricetta Biscotti Semplici e Veloci
Ricetta Castagnole Morbide Fritte e al Forno
Ricetta pane fatto in casa
Ricetta Cheesecake Arcobaleno Fredda
Peso alimenti crudi e cotti: la guida con la tabella completa
Amatriciana ricetta originale di Amatrice
Bucarest cosa vedere e dove mangiare
Pancakes ricetta originale americana
Pasta alla carbonara, ricetta originale
Organizzare un viaggio in Irlanda: consigli e dritte imperdibili
Frittelle dolci veloci e semplici senza lievitazione
Tiramisù ricetta originale della nonna
Gnocchi di patate fatti in casa ricetta della nonna
Ricetta Spaghetti Cacio e Pepe Originale Romana
Tabella conversione unità di misura americane in cucina
Pizza napoletana ricetta originale semplice
Come fare la focaccia genovese a casa con la ricetta originale
La ricetta facile e veloce dei muffin al cioccolato
Crostata di frutta fresca con crema pasticcera
Ricetta pasta frolla originale della nonna
Ricetta crema pasticcera classica
Supplì di riso, ricetta originale da Roma
Polpette alla romana al sugo, ecco la ricetta
Ricetta crepes dolci e salate
Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy