Home
Facebook Instagram Newsletter

La mia ricetta veloce della zuppa di lenticchie

Puristi della zuppa di lenticchie non v’arrabbiate perché questa che vedete nella foto è la zuppa di lenticchie very fast e very simple: ci impiego 20 minuti scarsi a prepararla, uso le lenticchie del barattolo (quelle buone), il dado (io quello fatto a casa che sta in congelatore ma se mi manca quello classico, comprato al supermercato) e davvero poche accortezze. E’ la ricetta che preparo quando non c’ho voglia di mettermi ai fornelli ma mi va di mangiare qualcosa di caldo, quando a Dublino è così freddo o piove così tanto che l’unica consolazione è un piatto di minestra fumante, quando mi va di coccolarmi e coccolare chi mi sta accanto anche durante la settimana, magari pure all’ultimo minuto. Non storcete il naso opure storcetelo ma siccome vi ho avvisati siate buoni, vi prego, o almeno tolleranti! 😀 Anche perché sappiate che questa zuppa è davvero buonissima, che ci crediate o meno!

E’ una zuppa nata così, durante gli anni dell’università quando di mettere a bagno le lenticchie la notte prima per farle ammorbidire non ci pensavo proprio e che oggi è l’aiuto dell’ultimo momento in cucina; le lenticchie nel barattolo, se prendete quelle di buona qualità, sono tutto tranne che male e se ci appoggiate un soffrittino veloce il risultato è delizioso, roba che se non avessi svelato la ricetta qua sopra sono certa che avrei potuto beffare anche quelli più puristi che capitano a casa mia e si beccano la zuppa di lenticchie veloce.

Oh, io l’ho sempre detto che non sono una gourmet e che la mia aspirazione massima è rinascere scatoletta di tonno… e in questo caso non sto mica barando, ho solo trovato una strada alternativa per mangiare una cosa che adoro! 😀

Cosa serve per 4 porzioni (abbondanti)
600 grammi di lenticchie in barattolo
300 grammi di pasta corta (o lunga spezzata) [GF se richiesto!]
1/2 cipolla
1 carota
peperoncino in polvere
2 dadi vegetali
1 litro di acqua
olio extravergine di oliva

Come si fa
1. Bollire l’acqua e tenerla da parte. Tritare la cipolla e la carota e farle soffriggere in una pentola alta con un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva e poco peperoncino in polvere.
2. Sbriciolare i dadi e versarli nella pentola quindi aggiungere tutte le lenticchie (con tutta l’acqua) e cuocere a fuoco basso per 2 minuti.
3. Aggiungere la pasta, versare un po’ di acqua bollente e lasciar cuocere fino a quando l’acqua comincia a ritirarsi. Continuare la cottura a fuoco lento, aggiungendo acqua calda se necessario, fino a quando la pasta è cotta (non scotta) e il liquidi si ritira. Servire calda.

Tempo di preparazione: 20 minuti scarsi.

Risultato: semplice, veloce, saporita e genuina. Bastano come aggettivi? Ah, direi pure falsa ma va bene lo stesso 😀

Variante: potete evitare di usare il peperoncino ma il sapore sarà meno peculiare. Potete anche eliminare la pasta e aggiungere crostini di pane come accompagnamento.

Consiglio: si puo’ preparare in anticipo e riscaldare su fiamma bassa al momento del pranzo o della cena allungandola con un bicchiere scarso di acqua calda. Potete anche congelarla pronta e vi basterà tirarla fuori qualche ora prima per mangiarla come se fosse appena fatta.

Se ti piace questo articolo condividilo!
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest
Informazioni sull'autore
Veruska Anconitano
Veruska è content marketer e digital strategist. E' anche una giornalista iscritta all'ODG, premiata come World Best Food Travel Journalist e membro della British Guild of Travel Writers. E' diplomata come sommelier. E' la co-fondatrice di TheFoodellers e di altri siti.
Website Linkedin Twitter
150 persone hanno votato, media voti: 4.45. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Ho letto e accettato la privacy policy.

Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy