Home
Facebook Instagram Newsletter

Tiramisù senza uova, la mia ricetta veloce e semplice

La premessa é obbligatoria: esattamente come le zeppole vere sono quelle fritte e quelle al forno sono buone ma non come quelle fritte, il tiramisù senza uova non è la stessa cosa del tiramisù classico. Si dovrebbe forse anche chiamare diversamente ma non saprei come però credo sia una premessa necessaria: non aspettatevi lo stesso tiramisù se scegliete la versione senza uova. Ma comunque aspettatevi una versione di tiramisù sostanziosa e sfiziosa.

Questa versione nasce perché mi è capitato di dover “sfamare” delle persone che per motivi di salute o semplicemente per una convinzione personale non mangiavano uova crude ma non avendo tempo a disposizione e volendo comunque proporre un dolce “socialmente” accettabile il tiramisù mi sembrava la scelta migliore.

Le uova le ho sostituite con una crema di formaggio ottenuta mescolando panna montata e mascarpone mentre per il resto le dosi, gli ingredienti e il procedimento sono gli stessi del tiramisù classico.

Cosa serve per una pirofila quadrata media o per una decina di bicchieri
250 grammi di mascarpone
500 ml di panna liquida fresca
6 cucchiai di zucchero a velo
Savoiardi (meglio se fatti in casa)
Caffé q.b.
Cacao amaro

Come si fa
1. Preparare il caffé, metterlo in una ciotola e farlo intiepidire.
2. Montare la panna e, quando è quasi a neve ferma, aggiungere lo zucchero a velo. Una volta montata aggiungere il mascarpone mescolando con una spatola per non farla smontare.
3. Inzuppare i savoiardi nel caffé e adagiarli sulla base della teglia quindi versare la crema alla panna e mascarpone. Spolverare con cacao amaro e alternare savoiardi inzuppati e crema fino a quando non si arriva alla sommità della teglia.
4. Mettere in frigorifero per circa 4 ore, tirare fuori dal frigorifero e spolverare di cacao amaro.

Tempo di preparazione: 20 minuti + raffreddamento

Risultato: è buono anche se non è il classico tiramisù. Secondo me è più fresco del classico, più estivo e anche più gustoso per certi versi.

Variante: potete inzuppare i savoiardi nel latte e caffé oppure aggiungere gocce di cioccolata alla crema di panna e mascarpone.

Consiglio: si mantiene in frigorifero non più di 24 ore perché poi la panna inizia a cambiare sapore e velocemente vira verso l’acido.

Se ti piace questo articolo condividilo!
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest
Informazioni sull'autore
Veruska Anconitano
Veruska è content marketer e digital strategist. E' anche una giornalista iscritta all'ODG, premiata come World Best Food Travel Journalist e membro della British Guild of Travel Writers. E' diplomata come sommelier. E' la co-fondatrice di TheFoodellers e di altri siti.
Website Linkedin Twitter
150 persone hanno votato, media voti: 4.51. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Ho letto e accettato la privacy policy.

Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy