Robot da cucina: come scegliere il migliore per la propria cucina

Se ti piace questo articolo condividilo!

Chi ama cucinare, chi vorrebbe imparare a farlo, chi si diletta, chi è bravo e chi è meno bravo, insomma tutti, in cucina abbiamo sempre e comunque bisogno di un alleato che secondo la Cuochina è davvero indispensabile se ci si vuole semplificare la vita: il robot. Ne esistono diversi tipi e per questo motivo in questo inizio di 2011 ho deciso di dedicare loro un bel po’ di spazio perchè mi sono davvero resa conto di quanto siano fondamentali in cucina al pari di altri accessori e utensili vari.

Ma come scegliere il robot da cucina che fa per noi? Lasciando perdere la mia scelta, che all’epoca andò su un Kenwood Chef (fantastico a dir poco) semplicemente per il suo lato estetico e i molti/moltissimi accessori di cui si compone (tutto ciò unito al fatto che mi fu regalato 😉 ), chi ha sale in zucca solitamente sceglie tenendo conto di diversi fattori (non elencati in ordine di importanza):

a) suo utilizzo
b) sua collocazione
c) prezzo
d) suoi componenti e caratteristiche

Il prezzo è sicuramente la prima discriminante nella scelta di un robot da cucina piuttosto che di un altro ed influisce anche sul tipo di macchina e sulle sue caratteristiche perchè è chiaro, o anzi dovrebbe esserlo :), che un robot più costoso abbia delle funzioni diverse e degli accessori diversi rispetto ad un robot di base e meno costoso; detto questo, sono convinta che ormai sul mercato ci sono talmente tanti prodotti che anche quelli meno costosi non sono necessariamente più scadenti, anche considerando che l’uso che se ne fa è limitato rispetto a quello che ne fanno i cuochi professionisti.

Nella scelta del robot da cucina mi hanno spiegato che è necessario tener conto della potenza e della velocità del motore (oltre 500 W) perchè chiaramente se il robot deve essere impiegato in cucina è necessario che sia in grado di lavorare sia con alimenti morbidi che con alimenti più duri.

La scelta del robot va anche effettuata tenendo conto degli accessori in dotazione o acquistabili a parte rispetto al corpo centrale e che solitamente sono: frusta, lama impastatrice, dischi affettatori, frullatore, centrifuga e spremiagrumi.

Ovviamente da tenere conto è anche lo spazio a disposizione: inutile comprare un robot da cucina professionale se non abbiamo neanche lo spazio vitale per cucinare una pasta al pomodoro e allora è meglio puntare su un piccolo robot e tanti accessori da utilizzare all’uso e tirare fuori solo quando serve.

Non starò a dirvi su quale marca è meglio puntare perchè, come ho già detto, sono convinta che ormai ci sia una sostanziale equivalenza nella fascia di prezzo medio-bassa e medio-alta; sicuramente eviterei, io personalmente, robot da cucina di marche sconosciute, tipo avete presente quando il Lidl, per dirne uno, pubblicizza i suoi robot e i suoi fantastici accessori da cucina? Ecco, io passo sempre oltre ma se avete opinioni/esperienze diverse dite pure che magari cambio idea 🙂

La Cuochina dice sì anche a prestare una certa attenzione al design e al lato estetico perchè conta soprattutto se cucinare vi diverte e non vi ossessiona; ultimamente mi hanno parlato bene di Bosch, Braun e Krups ma non ho esperienze dirette in merito e attendo vostre considerazioni 🙂

Piuttosto, quali sono i criteri discriminanti per voi nella scelta del robot da cucina, se ne avete?

Prossimi capitoli: Kitchen Aid, Kenwood e Bimby… 😉

Nella foto un fantastico robot da cucina vintage, via Flickr.

Se ti piace questo articolo condividilo!

Categorie: Opinioni
Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina

Categorie

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Articoli più popolari

Amatriciana ricetta originale di Amatrice
Besciamella ricetta veloce e semplice
Bucarest cosa vedere e dove mangiare
Caponata siciliana ricetta originale
Come fare la focaccia genovese a casa con la ricetta originale
Crema Pasticcera Ricetta Classica
Cremor tartaro, cos'è, come si usa
Crostata di frutta fresca con crema pasticcera
Dove mangiare a Roma tipico
Fiori di zucca ripieni fritti o al forno ricetta semplice e veloce
Frittelle dolci veloci e semplici senza lievitazione
Gnocchi alla romana ricetta originale
Gnocchi di patate fatti in casa ricetta della nonna
Limoncello Ricetta Perfetta
Melanzane fritte: ricetta e trucchi per friggerle in tre modi
Muffin al cioccolato ricetta facile e veloce
Nocino fatto in casa ricetta originale
Organizzare un viaggio in Irlanda: consigli e dritte imperdibili
Pancakes proteici ricetta facile e veloce
Pancakes ricetta originale americana
Panzanella toscana ricetta originale
Pasta al Forno Bianca Ricetta Veloce Cremosa
Pasta al Forno Ricetta Classica Semplice
Pasta alla carbonara, ricetta originale
Pasta alla zozzona ricetta romana originale
Pasta Frolla Ricetta Originale e Semplice della Nonna
Pasticciotto leccese ricetta originale della nonna
Peso alimenti crudi e cotti: la guida con la tabella completa
Pinsa romana: ricetta, impasto e informazioni
Pizza napoletana fatta in casa ricetta
Polpette alla romana al sugo, ecco la ricetta
Ricetta Biscotti Semplici e Veloci
Ricetta Cheesecake Arcobaleno Fredda
Ricetta Cheesecake Philadelphia Senza Cottura
Ricetta crepes dolci e salate
Ricetta pane fatto in casa
Ricetta Spaghetti Cacio e Pepe Originale Romana
Ricetta Torta al Limone e Mandorle
Spritz, la ricetta originale
Supplì di riso, ricetta originale da Roma
Tabella conversione unità di misura americane in cucina
Tiramisù ricetta originale della nonna
Torta di Mele Ricetta Classica della Nonna
Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy