Home
Facebook Instagram Newsletter

Riso, patate e cozze alla barese: la ricetta originale della tiella

Quando si parla di riso, patate e cozze l’unica ricetta originale che viene in mente è sicuramente quella barese: il piatto è infatti tipico della zona e un viaggio a Bari e provincia non può prescindere dall’assaggio di uno dei primi più buoni della nostra tradizione italiana, chiamato anche tiella.

La tiella è la teglia dentro la quale riso, patate e cozze viene preparato ma per traslazione il nome è usato anche per indicare il piatto vero e proprio; la particolarità della tiella barese è che si compone di strati di ingredienti, in questo caso riso, patate e cozze, che vengono assemblate in modo da formare quasi una torta rustica, da servire come piatto unico.

Non è certamente un piatto leggero vista l’abbondanza di ingredienti ma è sicuramente un piatto tutto da gustare. Come tutte le ricette della tradizione, anche riso, patate e cozze viene preparato in maniera diversa tenendo sempre fede alla disposizione degli ingredienti e anche al tipo di ingredienti utilizzati. Ma, chiaramente, tutti quelli che lo preparano tendono a sottolineare come la loro sia la ricetta originale.

Di tiella con riso, patate e cozze ne esistono diverse varietà; se la barese che ti propongo io è probabilmente quella più conosciuta, anche la tiella tarantina è molto famosa. La tiella tarantina prevede, oltre all’uso di patate, cozze e pomodoro anche l’aggiunta di zucchine affettate sottili alternate alle cipolle, anche queste affettate sottilmente.

Tiella si chiama anche una sorta di focaccia ripiena che si prepara, per esempio, a Gaeta ed è per questo che la tiella barese viene solitamente identificata con la dicitura “riso, patate e cozze”.

Prima di passare alla ricetta completa, ti lascio qualche indicazione su come scegliere le cozze che, essendo fondamentali per la tiella barese, devono essere di prima qualità:

  1. Il periodo migliore per acquistare le cozze va da maggio ad agosto, quando sono più polpose e saporite;
  2. Le cozze fresche hanno i gusci ben chiusi e questo indica che il mitilo, il mollusco vero e proprio, è fresco e integro;
  3. Le cozze devono essere sempre tracciabili, per cui è bene preferire quelle in retina con etichetta che riporta tutti i dati relativi al prodotto.

Ecco per te la ricetta di questo riso, patate e cozze alla barese che sicuramente ti lascerà a bocca aperta!

Ingredienti per 4 persone

  • 150 grammi di riso Arborio
  • 1.5 Kg di patate
  • 500 grammi di cozze fresche
  • 1 mazzetto di prezzemolo fresco
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipolla
  • 70 grammi di pecorino grattato
  • 300 grammi di pomodori rossi
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Mezzo litro di acqua fredda
  • Sale
  • Pepe

Procedimento

  1. Lavare le cozze sotto l’acqua fredda corrente, pulendole all’esterno con una spazzola dura.
  2. Aprire le cozze a crudo usando un coltellino lasciando il mollusco in una delle due valve. E’ possibile anche far aprire le cozze in una padella su fuoco medio-basso.
  3. Sbucciare le patate, tagliarle a fette sottili e metterle da parte. Sminuzzare prezzemolo e aglio. Lavare il riso sotto l’acqua corrente.
  4. Sul fondo di una teglia larga e bassa, unta, sistemare la cipolla tagliata ad anelli cospargerla con metà prezzemolo, metà aglio, metà dei pomodori spellati, privati dei semi e spezzettati e pecorino. Salare e pepare al bisogno. Aggiungere uno strato di patate, salare e pepare al bisogno. Aggiungere uno strato di riso.
  5. Sistemare sullo strato di riso le cozze e cospargere con la restante metà di prezzemolo e aglio, i pomodori e le fette di patate rimanenti. Salare e cospargere con abbondante olio quindi cospargere con mezzo litro di acqua fredda.
  6. Infornare a 180° per 40 minuti senza mai girare o toccare la tiella.

Tempo di preparazione: 1 ora

Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina. Se vuoi più informazioni contattaci.

Se ti piace questo articolo condividilo!
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest
123 persone hanno votato, media voti: 4.54. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy