Home
Facebook Instagram Newsletter

Polpo e patate, l’insalata più gustosa e semplice

L’insalata di polpo e patate è un piatto semplice da preparare nonostante richieda qualche ora. La si può servire come antipasto o anche come piatto unico, tiepida ma anche fredda, con o senza pomodoro: in buona sostanza, è una ricetta talmente versatile da adattarsi a tante e diverse situazioni, oltre ad essere ideale per chi vuole cucinare in anticipo e portare in tavola al bisogno. E’ la variante più corposa di questa insalata di polpo, a cui mancano le patate.

La buona riuscita di polpo e patate dipende da due elementi fondamentali, il polpo e le patate appunto. Il polpo verace è quello con due file di ventose (se ne ha una sola si tratta di polpo di sabbia, non necessariamente meno buono ma sicuramente meno pregiato) e per essere buono deve essere fresco o appena scongelato quindi lucido e senza macchie. A loro volta le patate devono essere integre ovvero sulla buccia non deve essere presente nessun buco e nessun germoglio; si usano preferibilmente patate a pasta gialla, più farinose e adatte ad assorbire il condimento.

A questi ingredienti va aggiunto poi necessariamente dell’olio buono che contribuirà alla buona riuscita della ricetta finale.

Polpo e patate è una ricetta tipica del napoletano dove viene anche chiamata purpo a’ ‘nzalata (se ti è capitato di mangiare in un ristorante spagnolo, avrai notato che ne esiste anche una variante spagnola che si chiama pulpo a la gallega e contiene anche paprika) e va consumata idealmente entro e non oltre 24 ore per evitare che il polpo perda il suo sapore. Se ti avanza, lasciala in frigorifero e tirala fuori qualche minuto prima di consumarla comunque entro e non oltre 36 ore. La ricetta base prevede davvero pochi ingredienti e pochi fronzoli ma se vuoi puoi aggiungere olive di Gaeta e/o pomodorini, per un insalata ancora più ricca. Ti lascio la ricetta per preparare questa buonissima insalata di polpo e patate di seguito; dopo la ricetta troverai tutti i consigli utili per scegliere il polpo perfetto da usare per le tue preparazioni.

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg di polpo
  • 1 costa di sedano
  • 4 patate
  • 2 limoni
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe
  • Cipollotto (opzionale)

Procedimento

  • Pulire il polpo e cuocerlo dentro una pentola piena di acqua salata per circa 30 minuti.
  • Sbucciare le patate, tagliarle a dadini e sbiancarle in acqua salata bollente per 4-5 minuti. Passarle velocemente nell’acqua fredda per farle raffreddare.
  • Pelare il sedano e tagliarlo a rondelle. Sbiancarlo velocemente in acqua salata bollente.
  • Una volta che il polpo è cotto, tagliarlo a tocchetti e trasferirlo dentro una ciotola di vetro.
  • Unire sedano e patate, mescolare e condire con sale, pepe, olio e limone (cipollotto opzionale). Servire subito.

Tempo di preparazione:1 ora

Consigli per scegliere il polpo perfetto per la tua insalata

  1. Il polpo non è stagionale per cui si trova sempre, indipendentemente dalla stagione;
  2. Il polpo in generale per essere buono, ovvero tenero, va congelato e poi scongelato; questo perché le sue carni si rilassano quando vengono scongelate e dunque il polpo diventa morbido. Quindi anche quando lo si acquista fresco, lo si dovrebbe acquistare congelato e poi scongelato oppure, come si usava in passato, appena pescato e sbattuto vigorosamente per ammorbidirlo;
  3. In base a quanto sopra, il polpo surgelato non va scartato a priori a patto che si tratti di polpo di prima qualità e tracciabile;
  4. Scegli sempre il polpo di scoglio e non quello di sabbia: il polpo di scoglio ha una carne migliore e si adatta meglio alle cotture in acqua bollente. Il polpo di sabbia, chiamato anche moscardino, è ideale per le cotture in umido ma le sue carni sono meno consistenti e dunque vanno “sostenute” con un ottimo condimento.

Se ti piace questo articolo condividilo!
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest
Informazioni sull'autore
Veruska Anconitano
Veruska lavora come SEO Manager e Localization Project Manager. E' anche una giornalista iscritta all'ODG, premiata come World Best Food Travel Journalist e membro della British Guild of Travel Writers. E' diplomata come sommelier. E' la co-fondatrice di TheFoodellers e di altri siti.
Website Linkedin Twitter
150 persone hanno votato, media voti: 4.56. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Ho letto e accettato la privacy policy.

Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy