Home
Facebook Instagram Newsletter

Paella vegetariana, la ricetta spagnola originale

Che io ami la cucina spagnola (e in generale la Spagna) non é un mistero: se posso mangiare spagnolo lo faccio, infilo ingredienti spagnoli ovunque, vado alla ricerca di combinazioni che ricordano profumi e sapori di Barcellona e dell’Andalusia. La ricetta della paella classica l’avevo già scritta qualche tempo fa (inizia a farmi effetto parlare di “tempo fa” visto che cominciamo a parlare di anni!) quindi oggi torno alla carica e vi propongo la ricetta della paella vegetariana seguendo la ricetta originale di Valencia.

Tipicamente la paella contiene carne e/o pesce ma seguendo lo stesso procedimento si prepara una versione vegetariana che secondo me é molto buona; appunto si tratta di una variante della paella valenciana, la mista carne+pesce, e il procedimento é meno complesso del normale proprio per via dell’assenza di carne e pesce. La base della mia ricetta arriva da qua, con qualche rielaborazione per adattarla al mio modo (semplificato) di cucinare.

Ogni anno, la Spagna é una delle destinazioni più gettonate per le vacanze in qualsiasi periodo dell’anno e la paella é probabilmente il piatto che ogni turista vuole assaggiare (anche quando si trova in zone che non sono famose per questo piatto ma questa é un’altra storia 😀 ) ma vi assicuro che se volete prepararla a casa, e la volete preparare in versione davvero estiva e senza carne o pesce, non é così difficile come sembra.

Cosa serve per una teglia
½ cucchiaino di pistilli di zafferano
2 cucchiai di acqua calda
6 cucchiai di olio d’oliva
1 cipolla affettata
3 spicchi d’aglio sminuzzati
1 peperone rosso senza semi e tagliato a striscioline
1 peperone giallo senza semi e tagliato a striscioline
1 melanzana grande, tagliata a dadini
200 g di riso Roma
600 ml di brodo di verdure
450 grammi di pomodori rossi tagliati a dadini
120 grammi di fagiolini tagliati a metà
100 grammi di pisellini primavera
400 grammi di fagioli borlotti in scatola
1 cucchiaio di paprika dolce
1/2 cucchiaio di paprika forte
sale
pepe

Come si fa
1. Mettere lo zafferano in acqua calda e lasciar riposare per 5 minuti.
2. Scaldare l’olio in una padella abbastanza grande e profonda (io uso un Wok) e soffriggere la cipolla senza farla imbiondire quindi aggiungere aglio, peperoni e melanzana e lasciar soffriggere per 5 minuti mescolando quasi di continuo.
3. Aggiungere il riso e lasciarlo soffriggere con le verdure per 2 minuti quindi versare tutto il brodo, lo zafferano con la sua acqua di ammollo e il pomodoro. Mescolare e regolare di sale e pepe. Portare a bollore quindi lasciar sobbollire per 15 minuti mescolando di tanto in tanto.
4. Aggiungere i fagioli borlotti, i pisellini e i fagiolini e trasferire il riso dentro una paellera o una teglia capiente e alta. Mettere in forno caldo e cuocere a 180° fin quando il brodo non si é ritirato e in superficie non si é formata una crosticina. A metà cottura, quando il brodo inizia a ritirarsi, aggiungere 1 cucchiaio di paprika dolce e 1/2 cucchiaio di paprika forte e continuare a cuocere Servire subito portando in tavola la teglia.

Tempo di preparazione: 1 ora

Risultato: chiaramente non uguale alla paella classica, di pesce, carne o mista, questa paella secondo me é un’ottima alternativa per vegetariani ed é saporita, colorata e profumatissima.

Variante: potete modificare il tipo di verdura utilizzata in base ai vostri gusti e alla stagione. Per dire in autunno aggiungere i funghi permette di dare ancora più sapore al piatto.

Consiglio: mangiata appena sfornata é divina ma se avanza trattatela come fosse normale riso senza però toglierla dalla teglia. Lasciatela sotto il forno e riscaldatela velocemente per evitare che si bruci e si secchi troppo.

Se ti piace questo articolo condividilo!
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest
Informazioni sull'autore
Veruska Anconitano
Veruska è content marketer e digital strategist. E' anche una giornalista iscritta all'ODG, premiata come World Best Food Travel Journalist e membro della British Guild of Travel Writers. E' diplomata come sommelier. E' la co-fondatrice di TheFoodellers e di altri siti.
Website Linkedin Twitter
150 persone hanno votato, media voti: 4.47. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Ho letto e accettato la privacy policy.

Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy