Home
Facebook Instagram Newsletter

Mousse al Cioccolato Senza Uova e Panna

Se segui una dieta senza glutine, senza uova e senza lattosio trovare dei dolci che rispettino tutte queste caratteristiche potrebbe essere difficile. Che ne dici di preparare in casa un dolce al cioccolato golosissimo, per esempio la ricetta di questa mousse al cioccolato senza uova e panna che è vegana e anche senza glutine?

Il segreto di questa ricetta è l’avocado che, mixato agli ingredienti, crea una combinazione unica di sapori e rende questa mousse cremosa e vellutata, proprio come quella del ristorante ma senza nessun ingrediente problematico.

La mancanza del lattosio non si sente assolutamente grazie alla presenza del latte di cocco in lattina, la cui consistenza assomiglia ad una panna da cucina (da non confondere con la bevanda di cocco, liquida); inoltre lil cioccolato fondente si sposa benissimo sia con il cocco che con l’avocado e il risultato è un dolce al cucchiaio davvero gustoso.

Non solo gustoso ma anche velocissimo: per preparare questa mousse al cioccolato si impiegano meno di 30 minuti quindi considerando anche i 30 minuti di riposo in frigorifero possiamo davvero dire che questo dolce è perfetto per le preparazioni e le voglie dell’ultimo minuto. E se i tuoi ingredienti sono già abbastanza freddi o preferisci una mousse più spumosa, puoi anche non refrigerarla quando è pronta e consumarla direttamente dopo averla sistemata nelle tazzine.

Questa mousse al cioccolato senza uova e senza panna può diventare anche senza zucchero, proprio come la prepariamo noi: infatti se ami il cioccolato amaro e non vuoi che il suo sapore si perda, non aggiungere il miele e il risultato sarà ancora più unico.

Con questa ricetta preparerai una mousse al cioccolato fondente da leccarsi i baffi e che è adatta anche a chi ha esigenze dietetiche particolari, per scelta o necessità.

Ingredienti per 4 tazzine

  • 1 avocado maturo abbastanza grande
  • 100 grammi di cioccolata amara in tavoletta
  • 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 2 cucchiaini di miele (opzionale)
  • 140 grammi di latte di cocco

Procedimento

  1. Far sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Quando è pronto, metterlo da parte per farlo raffreddare;
  2. Sbucciare l'avocado, togliere il nocciolo, tagliarlo a cubetti e metterlo dentro un robot da cucina. Frullare per qualche secondo.
  3. Aggiungere anche il latte di cocco, il miele (opzionale) e l'estratto di vaniglia. Frullare fino ad ottenere una crema.
  4. Aggiungere il cacao in polvera e frullare ancora.
  5. Versare il cioccolato fuso e frulla fino ad ottenere una crema spumosa e omogenea in termini di colore.
  6. Dividere la mousse in 4 tazzine da caffè (o 6 sei preferisce un quantitativo minore per tazzina) e mettere in frigorifero per almeno 30 minuti.
  7. Servire la mousse così com'è oppure accompagnandola con frutta di stagione e granella di cocco o nocciole.

tempistiche

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 0 minuti

Tempo totale: 30 minuti

Mousse al cioccolato vegana e senza glutine: consigli

  • Se preferisci che la tua mossa sia cremosa e spumosa non metterla in frigorifero ma lasciala a temperatura ambiente. In questo modo non si solidificherà e sarà soffice come una nuvola;
  • Puoi eliminare la parte dolce quindi o scegliere una tavoletta di cioccolata meno amara oppure utilizzare gli stessi ingredienti se ami il cioccolato amaro;
  • Questa mousse è perfetta per essere mangiata al cucchiaio ma può essere utilizzata anche per preparare un’ottima torta mousse al cioccolato. Basta semplicemente preparare un brownie (senza uova, farina e lattosio) e farcirlo con questa crema.
  • La mousse al cioccolato vegana si conserva per 3 giorni in frigorifero, ben chiusa al riparo dell’umidità.

Accessori e ingredienti utili per preparare la mousse al cioccolato

Per preparare questa mousse vegana e senza glutine è necessario utilizzare accessori e ingredienti appositi per ottenere un risultato perfetto. Tra questi:

  • Tavoletta di cioccolato fondente di ottima qualità: noi prediligiamo Lindt Excellence al 90% per il sapore e la purezza. Puoi scendere anche a 85% se preferisci una mousse meno forte.
  • Latte di cocco da cucina: non si intende la bevanda che trovi al banco frigo ma la lattina che si trova sullo scaffale e che contiene latte/crema di cocco. Trovi il latte di cocco in tutti i supermercati ben forniti, nei negozi specializzati in prodotti asiatici e nei negozi che vendono prodotti vegani e senza glutine; se preferisci acquistarlo online, questo è quello che ti consigliamo.
  • Robot da cucina: per ottenere il mix perfetto, utilizza un robot compatto con lame. Questo di Kenwood è perfetto e include anche altri accessori tra cui frullatore e bilancia.

Ricetta Mousse al Cioccolato Vegana, Senza Glutine, Senza Lattosio: FAQ

Posso sostituire il latte di cocco da cucina con bevanda di cocco?

No, il latte di cocco che trovi al banco frigo è troppo liquido e non è pensato per preparazioni tipo la mousse al cioccolato che richiedono un ingrediente in grado di dare la consistenza cremosa al dolce.

Come mai la mia mousse al cioccolato vegana non è cremosa?

Potrebbe dipendere dall’uso di troppo latte di cocco rispetto al quantitativo di cioccolato o dall’uso di latte di cocco troppo liquido. Nonostante la consistenza non sia cremosa, non avere paura: il risultato è uguale in termini di gusto.

Perché la mia mousse di cioccolato è granulosa?

Potrebbe dipendere dal fatto che non hai frullato bene l’avocado oppure dalla cioccolata troppo calda. In entrambi i casi, frullare nuovamente la mousse dopo averla già sistemata nelle tazzine non è consigliabile.

[In questo articolo sono presenti collegamenti esterni con uno speciale codice di tracciamento. Ciò significa che potremmo ricevere una piccola commissione (senza alcun costo aggiuntivo per te) se acquisti qualcosa tramite questi link]

Se ti piace questo articolo condividilo!
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest
Informazioni sull'autore
Veruska Anconitano
Veruska lavora come SEO Manager e Localization Project Manager. E' anche una giornalista iscritta all'ODG, premiata come World Best Food Travel Journalist e membro della British Guild of Travel Writers. E' diplomata come sommelier. E' la co-fondatrice di TheFoodellers e di altri siti.
Website Linkedin Twitter
71 persone hanno votato, media voti: 4.48. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Ho letto e accettato la privacy policy.

Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy