Home
Facebook Instagram Newsletter

Il Roscón de Reyes magos, un dolce spagnolo da scoprire

C’è un dolce tipico spagnolo che è un peccato non preparare, almeno una volta nella vita, e specialmente in occasione dell’Epifania anche se, a dirla tutta, l’impasto è talmente buono che si lascia mangiare benissimo anche dopo o prima. E’ il Roscón de Reyes, una brioche farcita davvero semplice da preparare.

Il Roscón si prepara per el dia de los Reyes, ovvero quando i Magi portano i doni ai bambini spagnoli e che sancisce la fine ufficiale delle feste di Natale, esattamente come da noi.

La particolarità del Roscón è la forma a ciambella e la decorazione in superficie che cambia leggermente da città a città e da regione a regione; in questa ricetta io seguo le indicazioni madrilene e vi consiglio di inzupparlo in una bella tazza di cioccolata calda fumante, magari fatta a casa!

Cosa serve per un Roscón di media grandezza (circa 8 fette)

Per la brioche
350 grammi di farina
25 grammi di lievito di birra fresco
125 ml di latte intero
100 grammi di zucchero
75 grammi di burro morbido
1 uovo intero
scorza di 1 arancia
1 cucchiaio di rum (opzionale)
1 cucchiaio di acqua di fiori d’arancio

Per la decorazione
1 tuorlo
granelli zucchero
frutta candita
mandorle a scaglie

Come si fa
1. Versare il latte tiepido in una ciotola e sciogliere al suo interno il lievito di birra lasciando riposare per 15 minuti.
2. Setacciare 320 grammi di farina dentro una ciotola, praticare un buco al centro e versare nel mezzo 100 grammi di zucchero. Aggiungere il latte e il lievito lasciati riposare mescolando tutto fino ad ottenere un impasto abbastanza malleabile (se necessario aggiungere altra farina per compattare tutto).
3. Aggiungere al composto il rum, il burro morbido, la scorza di arancia, l’uovo, l’acqua di arancia e un pizzico di sale impastando per bene il tutto con le mani incorporando tutta la farina restante. Lasciar riposare per 15 minuti.
4. Oliare una ciotola quindi versare tutto l’impasto all’interno e coprirlo con pellicola trasparente, lasciandolo riposare fin quando non cresce di volume (circa 3 ore in luogo non umido).
5. Una volta pronto lavorare l’impasto come fosse una ciambella e disporlo su una teglia coperta di carta da forno lasciandolo riposare fin quando le dimensioni non aumentano (30 minuti-1 ora massimo).
6. Sbattere il tuorlo dell’uovo e spalmarlo sulla superficie del Roscón aggiungendo zucchero a velo e frutta candita quindi infornare per circa 25 minuti a 160°. Sfornare, lasciar raffreddare e servire.

Tempo di preparazione: 6 ore

Risultato: dolce ma non troppo, briosciato e corposo, il Roscón è l’impasto ideale per chi ama i lievitati semplici e di grande effetto.

Variante: potete preparare una glassa di zucchero e uovo da spalmare direttamente sulla superficie del Roscón ed eventualmente aggiungere zucchero in superficie appena sfornato per addolcire maggiormente il prodotto.

Consiglio: si mantiene molto bene per 4-5 giorni se conservato in contenitori ermetici o buste di plastica altrimenti inizia a seccarsi e a perdere sapore.

Informazioni sull'autore
Veruska Anconitano
Veruska è una giornalista di viaggi enogastronomici premiata come Best Food Travel Journalist. Sommelier, oltre a cucinare e viaggiare è spesso chiamata a raccontare la sua esperienza durante eventi e seminari.
Website Linkedin Twitter
Se ti piace questo articolo condividilo!
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest
148 persone hanno votato, media voti: 4.53. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy