Dove mangiare a New York: ristoranti e cibo tipico

Se ti piace questo articolo condividilo!

Dove mangiare a New York, quando si è in viaggio e le tentazione, da qualsiasi parte si guardi, arrivano in ogni momento della giornata? Come evitare di cadere nelle trappole per turisti e di finire in posti squallidi, sporchi e non all’altezza. Voglio essere onesta: New York non è la città più semplice per chi ama mangiare bene. L’offerta è tantissima e variegata ma la città è così grande che spesso, per evitare di complicarsi la vita, si finisce al primo posto che si incontra… prendendo fregature oppure mangiando malissimo.

Come per tutte le città, basta però sapersi organizzare bene e trovare i migliori posti dove mangiare a New York: in questa guida ti consiglio quelli dove vado io e dove torno ogni volta che sono a New York. La lista include pizzerie, ristoranti etnici, hamburgerie, locali dove si mangiano solo dolci e via dicendo.

La guida su dove mangiare a New York non è redatta tenendo conto del rapporto qualità/prezzo ma tenendo conto la qualità e, ovviamente, il gusto personale. Le scelte sono infatti soggettive e non legate a nessun tipo di rapporto con nessuno dei locali qui menzionati.

Katz’s Delicatessen

Un’istituzione in Lower East Side, vecchia zona suburbana oggi riqualificata e diventata uno dei posti più alla moda di New York. Katz è famoso per il suo panino al pastrami: grande, ricco, pieno di carne, formaggio e grasso. E’ qui che hanno girato forse la più famosa scena di Harry, ti presento Sally e nonostante sia sempre un posto pieno, la qualità è garantita e anche i prezzi sono molto più bassi della media newyorkese, specialmente considerando le quantità. Coda a tutte le ore della giornata, ma vale decisamente la pena. Visita il sito.

Momofuku Noodle Bar

Noodles, ovvero tagliatelle giapponesi, serviti in varie maniere ovvero con o senza brodo, freddi o caldi: siamo in East Village e il locale di David Chang vale almeno una visita, preferibilmente all’orario di pranzo. Scegliete il posto al bancone per interagire con camerieri e gente del posto e preparatevi ad una delle esperienze più esaltanti della vostra vita, se amate i noodles! Costoso ma la qualità è altissima e gli ingredienti sono imbattibili! Visita il sito.

Joe’s Pizza

Una “slice” (fetta) di pizza ad un dollaro: niente male vero? La pizza non è all’italiana ma all’americana, la salsa è dolciastra ma nell’insieme la pizza di Joe’s Pizza si mangia e non è niente male. La coda all’esterno, a tutte le ore ma soprattutto la sera e la notte, e l’aderenza alla stessa ricetta da anni e anni fanno sì che Joe’s Pizza sia una vera istituzione a New York. Non consigliata per un pasto, ma per uno spuntino veloce ed economico. Visita il sito.

Closeup view of a slice of a pepproni pizza

Hector’s Café & Diner

L’esperienza di un diner, un tipico ristorante americano, è obbligatoria quando si è a New York. Queste tipologie di ristorante stanno piano piano scomparendo ma Hector’s Café & Diner nello stiloso Meatpacking District è davvero unico. Non c’è niente alla moda in questo posto ma il cibo è delizioso e sostanzioso, classico e anche old style (pancakes, burger, etc) e la tazza con il caffè viene riempita di continuo. Davvero un posto imperdibile a New York!

Nathan’s Hot Dog

Un giro a Coney Island la mattina e un hot dog da Nathan’s: ovvero come trascorrere una giornata da veri americani. L’hot dog di Nathan’s è classico e lo si può arricchire con salse di vario tipo: se il panino non vi lascia senza parole, a farlo è la location, davvero da film anni Settanta. Ogni anno viene organizzato un contest per individuare il mangiatore di hot dog migliore. Visita il sito.

Sylvia’s

Il brunch più buono di Harlem e non solo: Sylvia’s Restaurant è davvero una tappa imperdibile, che vale il viaggio ad Harlem (molto bella da vedere, tra l’altro). Fondato negli anni Sessanta da Sylvia Woods, è oggi mecca per gli amanti della cucina del Sud degli Stati Uniti, oltre ad essere un punto di ritrovo per la comunità della zona. Da provare assolutamente il classico Chicken & Waffle. Visita il sito.

Daily Provisions

Un must per la colazione in Union Square, amato dalla gente di zona e da chi passa in zona la mattina. Uno spazio abbastanza ridotto dove si servono quelle che secondo molti sono le migliori bagels di New York e piatti della tradizione americana preparati usando ingredienti di prima qualità. Da provare le Kouign-Amann, un dolce di pasta sfoglia, e il classico Egg Sandwich. Visita il sito.

Doughnut Plant

Le donuts più buone di New York si trovano da Doughnut Plant che ha diverse sedi anche se la migliore è, per posizione, Chelsea. Le donuts sono grandi e il fritto non si avverte neanche dopo qualche morso; si va dalle classiche a quelle più sperimentali, con gusti che cambiano giornalmente e anche stagionalmente. Visita il sito.

Xi-an Famous Foods

Una catena di ristoranti cinesi sparsi in tutta New York, tutti caratterizzati da dimensioni ridotte, lunga coda all’esterno, prezzi estremamente bassi e cibo ottimo. Si mangiano piatti della cucina di Xi-an, abbastanza speziati e piccanti e il piatto forte sono sicuramente i ravioli. Da provare quello a Chinatown per un’esperienza davvero indimenticabile. Visita il sito.

Sugarfish by Sushi Nozawa

In zona Flatiron, Sugarfish by Sushi Nozawa è famoso per il suo sushi saporito venduto a prezzi molto più bassi rispetto a quello che ci si aspetterebbe da un ristorante di sushi in zona. La coda è sempre molto lunga, per cui consiglio di andare fuori dagli orari classici. Visita il sito.

Emily

Due sedi, una a Brooklyn e una nel West Village, per questo ristorante che propone vari piatti ispirati alla cucina italiana ma ha il suo pezzo forte nell’hamburger, uno dei migliori a New York e non solo. Prezzi alti, ma il burger è davvero eccezionale e vale la spesa. Visita il sito.

Gramercy Tavern

Un classico tra i ristoranti di New York, che serve i suoi avventori da anni proponendo un menù ibrido con piatti innovativi e deliziosi. I prezzi sono alti e bisogna prenotare per trovare posto. Il menù della Taverna è più informale mentre quello della Dining Room più formale e (ancora) più costoso. Visita il sito.

Buvette

Un bistrò di stampo parigino nel Village dove il brunch è davvero una cosa seria nel fine settimana: i piatti sono tutti provenienti dalla tradizione francese, rivisitati in versione americana e con ingredienti locali. Da provare assolutamente il Croque Monsieur e i waffles. Visita il sito.

Levain Bakery

Con molta probabilità, i cookies (biscotti americani) più grandi e deliziosi che si possano mangiare. Fragranti, ripieni, goduriosi al 100%: appena sfornati sono una delizia, ma non sono da meno quando sono freddi. Visita il sito.

Russ & Daughters

Amanti di bagels e salmone, questo è il posto per voi. Russ & Daughters è un deli ed è aperto dagli inizi del 1900; vende bagels con salmone affumicato e fresco, ma anche tanti altri piatti veloci di altissima qualità. Nonostante sia un deli, i prezzi non sono propriamente bassi e la coda la mattina è lunga. Visita il sito.

Rita

A Brooklyn, un angolino healthy dove fermarsi a mangiare cibi naturali e ben combinati tra di loro. Si va dai prodotti senza zuccheri raffinati a quelli senza lattosio e via dicendo. Da provare assolutamente lo yogurt di cocco fatto in casa servito con granella di grano saraceno. Visita il sito.

Peter Luger

Un classico a Brooklyn, Peter Luger serve quella che è stata considerata da molti la miglior bistecca di New York. I prezzi non sono bassi ma le porzioni abbondantissime e la qualità altissima, da provare assolutamente se si ama la carne di ottima qualità. Visita il sito.

Murray’s Cheese

Il Murray’s Cheese a Greenwich Village è perfetto per chi ama il formaggio e vuole provare una delle specialità più incredibili (e solo all’apparenza semplici): il sandwich al formaggio grigliato, il cosiddetto “melt”. Imperdibile il Murray’s Melt: un mix di 5 formaggi diversi sciolti dentro due fette di pane tagliate alte. Visita il sito.

Little Cupcake Bakeshop

Se ami i cupcakes, questo è il posto perfetto per mangiarli di ottimi, freschi, delicati (anche in versione senza glutine!). Vengono preparati in loco e decorati davanti ai clienti e ogni giorno ne vengono proposti di diversi. Il vanto della casa è la Brooklyn Blackout Cake, una torta al cioccolato incredibile che è stata premiata come migliore negli Stati Uniti. Visita il sito.

Eat by Chloe

Il paradiso dei vegani a New York: Eat by Chloe propone piatti classici rivisitati in versione vegana e vegetariana, ottimi anche per chi non è vegano o vegetariano. Degno di nota il burger preparato con legumi e semi vari. Costoso, sempre affollato. Visita il sito.

Japan Village Brooklyn

2000 metri quadri tutti dedicati al Giappone e alle sue specialità culinarie: da takoyaki allo yakitori passando per soba e udon. All’interno non solo ristoranti ma anche supermercati e negozi tipici giapponesi. Visita il sito.

Chelsea Market

Un mercato ricco di banchi dove fermarsi a mangiare, nel quartiere di Chelsea. Dagli hamburger alle insalate, ai locali dove mangiare vegano o vegetariano: c’è davvero tutto al Chelsea Market e i prezzi sono interessanti, anche considerando la location. Da provare i tacos di Los Tacos No. 1. Visita il sito.

Dove NON mangiare a New York

Dopo averti dato dei consigli su dove mangiare a New York, te ne lascio alcuni su dove non mangiare. La città infatti è conosciuta per essere estremamente turistica, dunque è bene tenere gli occhi aperti per evitare fregature.

Baracchini per la strada

Attenzione: non si parla dei food trucks specializzati che si trovano in giro per la strada ma dei baracchini dove vengono venduti hot-dogs e pretzel che si trovano a tutti gli angoli delle strade più famosi. Oltre alla qualità del cibo, decisamente scadente, questi baracchini sono anche poco puliti e il cibo è costantemente esposto allo smog della città. Da evitare assolutamente!

Times Square

Affascinante da vedere, con moltissime cose da fare, simbolo di New York: Times Square è questo ma è anche una serie infinita di ristoranti e locali di dubbio gusto e qualità, pensati appositamente per sfamare turisti della prima ora. Se proprio vuoi mangiare in zona Time Square perché ti trovi da queste parti, scegli una delle tante catene di fast food e similari: la qualità non sarà altissima ma almeno i prodotti sono controllati. Su tutti, ti consiglio Shake Shack.

Ristoranti di New York: come trovarli in loco

Oltre alla lista di posti dove mangiare a New York che ti ho proposto sopra, puoi chiaramente cercare posti a New York una volta che sei in loco. Considerando la grandezza della città, si tratta di una soluzione necessaria per evitare di ritrovarsi senza cibo. Il modo migliore per farlo? Consultando Google Maps: leggi la nostra guida completa su come usare Google Maps per trovare posti dove mangiare mentre sei in viaggio.

Cosa mangiare a New York

Non esiste un piatto tipico di New York ma esistono piatti che ormai sono entrati nella tradizione. Da provare assolutamente:

  • Hot dog
  • Pizza
  • Pretzel
  • Cupcakes
  • New York Cheesecake
  • Bagel
  • Pastrami

Mangiare a New York: le regole da seguire

Paese che vai, regole che trovi e questo vale ancora di più a tavola e quando si è al ristorante. Ecco una guida con le regole di buona educazione da rispettare quando si mangia al ristorante a New York.

  • Mancia obbligatoria: anche se ti sembrerà strano, la marcia a New York è obbligatoria. Infatti la mancia è un sussidio necessario per i camerieri i quali percepiscono un salario molto basso e arrotondano proprio con le mance lasciate dai clienti. La regola dice di lasciare almeno il 18% del totale;
  • Carta di credito: pagare con carta di credito è considerato normale e se decidi di pagare con carta devi assicurati che quella che hai a disposizione sia valida a livello internazionale (le prepagate, per esempio, possono non essere accettate);
  • Conto al tavolo: una volta chiesto, il cameriere lo porterà e potrete pagare direttamente al tavolo e non alla cassa, lasciando la mancia direttamente sulla somma finale.

Se ti piace questo articolo condividilo!

Categorie: Viaggi
Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina

Categorie

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Articoli più popolari

Melanzane fritte con farina e uova o senza
Fiori di zucca ripieni fritti o al forno ricetta semplice e veloce
Panzanella toscana ricetta originale
Organizzare un viaggio in Irlanda: consigli e dritte imperdibili
Supplì di riso, ricetta originale da Roma
Caponata siciliana ricetta originale
Nocino fatto in casa ricetta originale
Spritz, la ricetta originale
Pasta alla zozzona ricetta romana originale
Crema Pasticcera Ricetta Classica
Muffin al cioccolato ricetta facile e veloce
Ricetta Cheesecake Philadelphia Senza Cottura
Amatriciana ricetta originale di Amatrice
Pancakes ricetta originale americana
Pasta Frolla Ricetta Originale e Semplice della Nonna
Pizza napoletana fatta in casa ricetta
Pinsa romana: ricetta, impasto e informazioni
Torta di Mele Ricetta Classica della Nonna
Pancakes proteici ricetta facile e veloce
Limoncello Ricetta Perfetta
Pasta al Forno Ricetta Classica Semplice
Pasta al Forno Bianca Ricetta Veloce Cremosa
Dove mangiare a Roma tipico
Besciamella ricetta veloce e semplice
Gnocchi alla romana ricetta originale
Ricetta Torta al Limone e Mandorle
Cremor tartaro, cos'è, come si usa
Ricetta Biscotti Semplici e Veloci
Ricetta pane fatto in casa
Ricetta Cheesecake Arcobaleno Fredda
Peso alimenti crudi e cotti: la guida con la tabella completa
Bucarest cosa vedere e dove mangiare
Pasta alla carbonara, ricetta originale
Frittelle dolci veloci e semplici senza lievitazione
Pasticciotto leccese ricetta originale della nonna
Tiramisù ricetta originale della nonna
Gnocchi di patate fatti in casa ricetta della nonna
Ricetta Spaghetti Cacio e Pepe Originale Romana
Tabella conversione unità di misura americane in cucina
Come fare la focaccia genovese a casa con la ricetta originale
Crostata di frutta fresca con crema pasticcera
Polpette alla romana al sugo, ecco la ricetta
Ricetta crepes dolci e salate
Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy