Coratella con carciofi, ricetta di Roma per Pasqua

Se ti piace questo articolo condividilo!

Interiora di animale, atto ennesimo: perdonatemi ma io le interiora quando si parla di cucina romana andiamo troppissimo d’accordo e oltre alla campagna a favore della vera carbonara io sono anche fautrice della campagna “interiora forever”! 🙂 Per questo vi presento un piatto tipico di Roma che si prepara a Pasqua, la coratella con i carciofi anche chiamata la coratella co li carciofi.

La coratella è formata dalle interiora dell’abbacchio ovvero polmone, cuore, milza e fegato e la sua consistenza varia proprio in relazione al pezzo che si mette in bocca: ci sono i pezzettini più duri, quelli morbidi, quelli medi ma tutti sono buonissimi una volta cotti e insaporiti (avete presente il fegato? Ecco, siamo più o meno su quel gusto!).

A rigor di tradizione andrebbe mangiata per la colazione di Pasqua insieme allo squaglio (vi racconto cos’è la prossima settimana!) e alla pizza cresciuta ma chiaramente si preferisce mangiarla a pranzo lasciando alla colazione il salame tipo corallina, sempre perchè siamo dei tipetti fini! 🙂

Il gusto della coratella con i carciofi è deciso ma non eccessivo, il profumo è piacevole e il sughetto, credetemi, gioia per il palato!

Cosa serve per 4 persone
2 coratelle d’abbacchio
4 carciofi romani, le mammole
2 bicchieri di vino bianco
1 limone
olio extravergine di oliva
sale
pepe

Come si fa
1. Eliminare le foglie dure dai carciofi, tagliarli a spicchi e metterli a bagno con acqua e limone. Scaldare l’olio e versare i carciofi scolati lasciandoli cuocere fino a quando non sono ben ammorbiditi.
2. In una padella capiente versare le interiora in questo ordine: polmone, cuore, milza e fegato in quanto i vari pezzi hanno tempi di cottura diversi e per evitare che uno resti crudo e l’altro sia troppo cotto è bene scaldarli velocemente con tempistiche diverse. Salare e pepare.
3. Una volta che le interiora sono cotte, versare nella stessa padella i carciofi cotti sfumando con un bicchiere di vino e all’occorrenza aggiungerne altro. Cuocere per circa 10 minuti, aggiustare di sale e pepe e servire caldi.

Tempo di preparazione: 30 minuti

Risultato: a me piace tantissimo specie la parte duretta che resta saporita e bella ciancicosa.

Variante: qualcuno aggiunge della cipolla al soffrittino con le frattaglie e altre aggiungono mezzo limone per la cottura finale. Mai provato.

Se ti piace questo articolo condividilo!

Categorie: Ricette, Ricette Pasqua, Ricette romane, Ricette secondi piatti
Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina

Categorie

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Articoli più popolari

Melanzane fritte con farina e uova o senza
Fiori di zucca ripieni fritti o al forno ricetta semplice e veloce
Panzanella toscana ricetta originale
Organizzare un viaggio in Irlanda: consigli e dritte imperdibili
Supplì di riso, ricetta originale da Roma
Caponata siciliana ricetta originale
Nocino fatto in casa ricetta originale
Spritz, la ricetta originale
Pasta alla zozzona ricetta romana originale
Crema Pasticcera Ricetta Classica
Muffin al cioccolato ricetta facile e veloce
Ricetta Cheesecake Philadelphia Senza Cottura
Amatriciana ricetta originale di Amatrice
Pancakes ricetta originale americana
Pasta Frolla Ricetta Originale e Semplice della Nonna
Pizza napoletana fatta in casa ricetta
Pinsa romana: ricetta, impasto e informazioni
Torta di Mele Ricetta Classica della Nonna
Pancakes proteici ricetta facile e veloce
Limoncello Ricetta Perfetta
Pasta al Forno Ricetta Classica Semplice
Pasta al Forno Bianca Ricetta Veloce Cremosa
Dove mangiare a Roma tipico
Besciamella ricetta veloce e semplice
Gnocchi alla romana ricetta originale
Ricetta Torta al Limone e Mandorle
Cremor tartaro, cos'è, come si usa
Ricetta Biscotti Semplici e Veloci
Ricetta pane fatto in casa
Ricetta Cheesecake Arcobaleno Fredda
Peso alimenti crudi e cotti: la guida con la tabella completa
Bucarest cosa vedere e dove mangiare
Pasta alla carbonara, ricetta originale
Frittelle dolci veloci e semplici senza lievitazione
Pasticciotto leccese ricetta originale della nonna
Tiramisù ricetta originale della nonna
Gnocchi di patate fatti in casa ricetta della nonna
Ricetta Spaghetti Cacio e Pepe Originale Romana
Tabella conversione unità di misura americane in cucina
Come fare la focaccia genovese a casa con la ricetta originale
Crostata di frutta fresca con crema pasticcera
Polpette alla romana al sugo, ecco la ricetta
Ricetta crepes dolci e salate
Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy