Home
Facebook Instagram Newsletter

Come si prepara la salsa gravy

Da noi la salsa gravy, classico accompagnamento per la carne nei paesi anglosassoni, non è molto usuale ma per Natale, se vogliamo innovare leggermente (senza stravolgerlo) il nostro menù classico potrebbe essere un’idea servire della salsina in modo che ognuno possa decidere se e come condire la carne. Vi presento due tipologie di salsa gravy, tutte semplicissime e velocissime da preparare e chiaramente utili in qualunque momento dell’anno, non solo a Natale. 😀

Gravy al vino rosso (per 10 persone)
200 ml di vino rosso
3 cucchiai di maizena
600 ml di brodo di carne (pollo, tacchino, carne rossa, maiale, tutto)
200 ml di succo della carne

Come si fa
1. Preparare la carne per il pranzo e recuperare tutto il sughetto di cottura aggiungendo se necessario acqua calda per aumentare la dose.
2. In una ciotola mescolare 3 cucchiai di maizena con 3 cucchiai di vino rosso fino a quando non si ottiene una crema quindi aggiungere, mescolando, tutto il vino restante.
3. Versare il brodo di carne (fresco o preparato usando i dadi) in una pentola alta e metterlo su fuoco medio quindi aggiungere anche il misto con il vino e mescolare per bene.
4. Quando inizia a diventare più cremoso, aggiungere il sughetto di cottura della carne, lasciar cuocere ancora mescolando quindi portare a tavola caldo.

Gravy alla mostarda
1 cucchiaio di farina
200 ml di vino bianco
600 ml di brodo di carne (pollo, tacchino, carne rossa, maiale, tutto)
1 cucchaio di mostarda
1 cucchiaio di panna
Burro

Come si fa
1. Preparare la carne per il pranzo e recuperare tutto il sughetto di cottura aggiungendo se necessario acqua calda per aumentare la dose.
2. Mettere poco burro in una pentola alta facendolo sciogliere quindi aggiungere la farina e cuocere per un paio di minuti, continuando a mescolare, a fuoco medio.
3. Aggiungere gradualmente il vino, il brodo di carne (fresco o preparato usando i dadi) quindi aggiungere anche il sughetto della carne e mescolare lasciando cuocere per bene.
4. Passare con un colino per eliminare residui di carne quindi aggiungere la mostarda e la panna, assaggiare per verificare la consistenza e il sapore e servire.

Entrambe le salse vanno preparate al momento perchè altrimenti perdono sapore e, se riscaldate, anche consistenza; in entrambe se vi piace seguire la tradizione inglese potete aggiungere della marmellata di more o mirtilli per un sapore più deciso.

Se volete potete aggiungere sale e pepe che io non ho inserito nelle ricette perchè solitamente non sono necessari dal momento che il brodo e il sugo di cottura fanno bene il loro lavoro senza bisogno di essere ulteriormente stimolati a livello di sapori.

Un’ottima variante per preparare la gravy è cuocerla direttamente nella teglia dove è stata cotta la carne recuperandone il fondo per un sapore particolarmente “carnoso”; il procedimento è lo stesso solo che invece di usare la pentola si fa tutto su una teglia da posizionare poi sui fornelli per la cottura.

Se non vi fidate di me, c’è Barefoot Contessa che vi aiuta con la salsa gravy 🙂

Se ti piace questo articolo condividilo!
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Pinterest
Informazioni sull'autore
Veruska Anconitano
Veruska è content marketer e digital strategist. E' anche una giornalista iscritta all'ODG, premiata come World Best Food Travel Journalist e membro della British Guild of Travel Writers. E' diplomata come sommelier. E' la co-fondatrice di TheFoodellers e di altri siti.
Website Linkedin Twitter
150 persone hanno votato, media voti: 4.44. Vota anche tu!

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy