Casatiello ricetta originale napoletana

Se ti piace questo articolo condividilo!

Il casatiello napoletano è una brioche rustica napoletana che si prepara a Pasqua: una ciambella ripiena con uova sode in superficie, ricchissima in termini di sapore e di aspetto.

Infatti, include anche l’utilizzo di grasso del maiale/strutto, e pepe che conferisce un sapore piccantino e decisamente interessante.

Caratteristiche del casatiello originale napoletano

La particolarità del casatiello è non solo una pasta molto morbida ma anche un ripieno ricchissimo in cui il formaggio si sposa al salame e ai ciccioli di maiale oppure, in mancanza di questi, al lardo o alla pancetta classica.

Da non sottovalutare l’utilizzo di una buona farina, possibilmente macinata a pietra, e di ingredienti di qualità che possono fare davvero la differenza; per quel che riguarda la farina, io propongo la Manitoba più una farina forte macinata a pietra ma puoi anche optare per la sola Manitoba o per la sola forte.

Come per tutti i lievitati, anche questo casatiello richiede parecchio tempo (circa 8 ore) in modo tale che l’impasto sia morbido e ben alveolato all’interno. Ciò garantirà che la brioche non sarà troppo secca e pesante, ma resterà leggera nonostante la presenza di tanti ingredienti.

Per raggiungere questo risultato, io consiglio di lavorare gli ingredienti con una planetaria: infatti il movimento costante dei ganci consente a tutti gli ingredienti di amalgamarsi per bene tra di loro e di incorporare l’aria necessaria per la lievitazione. Impastare con le mani oltre a richiedere molto tempo e impegno, non consente di incorporare il giusto quantitativo di aria necessario al casatiello per lievitare correttamente.

La versione semplificata del casatiello, in termini di aspetto ma non di lavorazione, si chiama tortano e la ricetta la trovi qui.

Ecco per te la mia ricetta per un casatiello napoletano originale e semplice da preparare per Pasqua… volendo, chiamandolo in un altro nome, lo si può preparare tutto l’anno!

Accompagna il tuo rustico napoletano alla colomba, alla torta pasqualina o  alle tante altre ricette per Pasqua e Pasquetta e sicuramente farai un figurone.

Ingredienti per un casatiello da 32cm

  • 1 cubetto di lievito
  • 350 ml di acqua tiepida
  • 300 grammi di farina Manitoba
  • 300 grammi di farina forte macinata a pietra
  • 1 cucchiaino di sale
  • 120 grammi di burro (o strutto)
  • Pepe
  • 150 grammi di salsiccia o salame napoletani
  • 70 grammi di pecorino grattato
  • 200 grammi di cicoli o pancetta a cubetti
  • 400 grammi di provolone e/o provola
  • 4 uova
  • Sale

Procedimento

  1. Impastare la farina con lievito, pepe, burro/strutto e sale aggiungendo l’acqua tiepida man mano che l’acqua viene assorbita fino ad ottenere un panetto compatto e liscio;
  2. Versare l’impasto in una ciotola e lasciar lievitare per almeno 4 ore in ambiente caldo;
  3. Tagliare l’ingredienti per il ripieno e cuocere le uova soda;
  4. Riprendere l’impasto, stenderlo su un piano infarinato e dopo averlo impastato per qualche minuto stenderlo e tagliare dal lato più stretto una striscia da utilizzare per fissare le uova sode (cospargerla di olio o burro per mantenerla morbida).;
  5. Cospargere la sfoglia di pecorino, salsiccia/salame e cicoli/pancetta/lardo.
  6. Arrotolare la sfoglia su sé stessa e disporla in un ruoto (stampo a ciambella) imburrato;
  7. Aggiungere le uova intere sulla superficie del casatiello premendo leggermente in modo che non escano e fermarle con la striscia di impasto tenuta da parte in precedenza. Lasciar lievitare in teglia per 2 ore;
  8. Cuocere il casatiello napoletano in forno preriscaldato a 180°C per circa 1 ora e 15 minuti o fin quando la superficie non risulterà dorata e alla prova stuzzicadenti l’interno non sarà abbastanza asciutto;
  9. Lasciar intiepidire o raffreddare quindi servire tagliando a fette.

tempistiche

Tempo di preparazione: 8 ore

Tempo di cottura: 1.3 ore

Tempo totale: 9.3 ore

Casatiello Napoletano: consigli utili

  • Per i celiaci, si ottengono ottimi risultati anche usando un mix di farine senza glutine naturali, riso+mais, aggiungendo meno acqua all’impasto e lasciando lievitare per meno tempo. In questo caso è possibile utilizzare lievito secco per una lievitazione meno invadente visto che la farina senza glutine tende a dividersi e aggiungere un pizzico di xantano;
  • Il casatiello si mantiene bene per un paio di giorni ma puoi prepararlo e congelarlo, tirandolo fuori al bisogno;
  • Se vuoi, puoi usare lievito madre per preparare il tuo casatiello: dovrai seguire esattamente lo stesso procedimento utilizzato per la colomba, prevedendo dei tempi di lievitazione molto più lunghi;
  • La lievitazione può essere fatta anche in frigorifero, tenendo a mente che se l’impasto non è morbido lasciandolo lievitare in frigorifero tenderà a seccarsi e in cottura il casatiello resterà più duro;
  • Tipicamente, il casatiello si prepara dentro una teglia a ciambella conica che permette una lievitazione perfetta. Se non riesci a trovarla puoi usare un classico stampo a ciambella, meglio se con fondo apribile per evitare problemi;
  • Il Casatiello si conserva 3 giorni chiuso in una busta di plastica per alimenti. Tradizionalmente va mangiato a temperatura ambiente ma puoi decidere di riscaldarlo in forno per qualche minuto;
  • Puoi congelare il tuo rustico salato intero o a fette; per gustarlo, lascialo scongelare in frigorifero e scaldalo in forno. Sarà come appena preparato!
Se ti piace questo articolo condividilo!
Vota questo post

Categorie: Ricette, Ricette Pasqua, Ricette pasta sfoglia, Ricette torte salate
Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina
Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Socializziamo

Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy