Agar agar o kanten: cos’è, dove si trova e come si utilizza

Se ti piace questo articolo condividilo!

Con la scusa e la voglia di introdurvi al fantastico contest di SuperilMestolo, ne approfitto per darvi qualche informazione su un prodotto tipico della cucina giapponese che da noi non è molto conosciuto ma che in Oriente è utilizzato per tantissime preparazioni ed è fondamentale per le diete, dimagranti e disintossicanti: l’agar agar o kanten.

L’agar agar è un addensante naturale che presenta un odore tipico (che però svanisce una volta aperto il sacchetto o la bottiglina) ma è pressochè insapore e, soprattutto, è leggero e fa bene a differenza degli addensanti chimici che si trovano al supermercato (mi viene in mente l’affare per preparare la marmellata in fretta e presto!); è ricavato da un’alga e per questo motivo la sua provenienza deve essere sempre certificata ed è bene non acquistarlo dove capita ma rivolgersi a rivenditori specializzati e negozi appositi.

La particolarità dell’agar è di avere delle proprietà lassative e allo stesso calmanti che lo rendono adatto a chi è dieta ma anche, essendo del tutto naturale, ai vegani e ai vegetariani; vi dico che 10 grammi di agar agar contengono 31 calorie, 0.62 grammi di proteine, 0.03 grammi di grassi totali, 10 mg di sodio, 0.8 grammi di fibre e 0.3 grammi di zucchero.

Si dice che bere del succo di mela freddo con un cucchiaino di agar aiuti a perdere peso ma la Cuochina non ha mai provato quindi non garantisce; peraltro siccome l’agar fatica a sciogliersi, mi chiedo, in pratica se lo si beve freddo si assapora il gusto della polvere? Hmmm…

L’agar si trova sotto forma di polvere, di fiocchi e di barrette da frantumare: la polvere è sicuramente più semplice da utilizzare perchè si può facilmente dosare e mescolare.

L’agar agar o kanten è difficile da trovare specie nelle piccole città: se siete a Roma vi consiglio di farvi un giro intorno a Piazza Vittorio mentre se non siete a Roma potete provare nei negozi che vendono prodotti biologici (NaturaSì, per esempio) o nei negozi del commercio equo e solidale oppure nei negozietti etnici dove si trovano specialità internazionali.

Un consiglio che vi do è, se frequentate un ristorante giapponese, di chiedere proprio a loro se hanno dell’agar agar e sono disposti a vendervelo calcolando comunque che il suo prezzo è molto elevato rispetto agli altri addensanti che si trovano sul mercato.

Online lo trovate nei negozi specializzati (Kia consiglia l’algheria e io faccio lo stesso, che tanto io lo prendo a Dublino 😉 ) e vi consiglio di partire da Twenga per trovare la soluzione migliore al prezzo migliore.

Se decidete di passare all’agar agar come la sottoscritta rispettate sempre le dosi consigliate e non eccedete perchè un uso massiccio di questa sostanza è lassativo al punto tale da poter causare grossi guai: un cucchiaino raso di agar agar (4/5 grammi) serve per addensare circa 1 litro di liquido mentre 1 cucchiaio pieno di fiocchi di agar addensa un tazza piena di liquido ricordatevelo 🙂

Te’ capì? 🙂

Postillina: Antonella di Cielomiomarito mi segnala che l’agar agar è una bomba per chi soffre di ipertiroidismo o deve seguire una dieta povera di iodio. Cose che sono vere anche se, come mi ha spiegato la ragazza del negozio dove lo compro io, il trucco è saper moderare le dosi attenendosi alle quantità di cui sopra e senza strafare. Essendo un ingrediente naturale gli effetti sgraditi si manifestano solo se si eccede, un po’ come quando si utilliza troppo peperoncino e si soffre di emorroidi ecco 😀

Se ti piace questo articolo condividilo!

Categorie: Shopping
Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina

Categorie

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Articoli più popolari

Supplì di riso, ricetta originale da Roma
Caponata siciliana ricetta originale
Nocino fatto in casa ricetta originale
Spritz, la ricetta originale
Pasta alla zozzona ricetta romana originale
Crema Pasticcera Ricetta Classica
Muffin al cioccolato ricetta facile e veloce
Ricetta Cheesecake Philadelphia Fredda
Amatriciana ricetta originale di Amatrice
Pancakes ricetta originale americana
Pasta Frolla Ricetta Originale e Semplice della Nonna
Pizza napoletana fatta in casa ricetta
Pinsa romana: ricetta, impasto e informazioni
Torta di Mele Ricetta Classica della Nonna
Pancakes proteici ricetta facile e veloce
Limoncello Ricetta Perfetta
Pasta al Forno Ricetta Classica Semplice
Pasta al Forno Bianca Ricetta Veloce Cremosa
Dove mangiare a Roma tipico
Besciamella ricetta veloce e semplice
Gnocchi alla romana ricetta originale
Ricetta Torta al Limone e Mandorle
Cremor tartaro, cos'è, come si usa
Ricetta Biscotti di Pasqua Decorati
Ricetta Biscotti Semplici e Veloci
Ricetta Castagnole Morbide Fritte e al Forno
Ricetta pane fatto in casa
Ricetta Cheesecake Arcobaleno Fredda
Peso alimenti crudi e cotti: la guida con la tabella completa
Bucarest cosa vedere e dove mangiare
Pasta alla carbonara, ricetta originale
Organizzare un viaggio in Irlanda: consigli e dritte imperdibili
Frittelle dolci veloci e semplici senza lievitazione
Tiramisù ricetta originale della nonna
Gnocchi di patate fatti in casa ricetta della nonna
Ricetta Spaghetti Cacio e Pepe Originale Romana
Tabella conversione unità di misura americane in cucina
Come fare la focaccia genovese a casa con la ricetta originale
Crostata di frutta fresca con crema pasticcera
Polpette alla romana al sugo, ecco la ricetta
Ricetta crepes dolci e salate
Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy