Come si fanno le uova sode: minuti di cottura e trucchi

Se ti piace questo articolo condividilo!

Come si fanno le uova sode? A cosa bisogna fare attenzione quando prepariamo le uova sode per evitare che siano troppo crude o eccessivamente cotte? Non esiste una risposta univoca a queste domande perché in base al risultato che vogliamo ottenere dovremo regolarci in maniera diversa.

Esistono però delle regole da seguire quando si preparano le uova sode e che ne garantiranno o meno la buona riuscita.

In primis, bisogna sempre controllare l’acqua: non deve essere mai calda ma sempre fredda in quanto le uova devono letteralmente cuocersi man mano che l’acqua si scalda e allo stesso modo non si deve mai risparmiare sulla quantità. Se non copriamo le nostra uova in maniera uniforme, la loro cottura non sarà allo stesso modo uniforme e rischieremo di ritrovarci con delle uova cotte a metà o a diversi stadi di cottura.

La pentola è di fondamentale importanza per la cottura delle uova sode: una pentola leggera e dal fondo leggero non riesce a spargere in maniera uniforme il calore che si concentra tutto in una sola zona. Non solo, una pentola leggera arriva ad un punto di calore molto alto molto più velocemente rispetto ad una pentola pesante, e questo può mettere in discussione l’intera preparazione delle uova. Al contrario, una pentola con un fondo alto garantisce che il calore si disperda correttamente su tutta la superficie, andando ad avvolgere con la stessa temperatura tutto il prodotto.

Il metodo di preparazione delle uova sode più diffuso e corretto prevede che nel momento in cui l’acqua arrivi ad ebollizione, la pentola venga tolta dal fuoco e venga coperta con un coperchio; a quel punto bisogna letteralmente cronometrare i tempi in modo da ottenere delle uova sode davvero cotte benissimo.

Questi sono i tempi di cottura delle uova subito dopo arrivate ad ebollizione:

  • Per le uova alla coque in cui il tuorlo è ancora liquido (e anche l’albume è abbastanza liquido): 3 minuti
  • Per uova alla coque leggermente liquide: 4 minuti
  • Per uova alla coque compatte ma ancora molto cremose: 6 minuti
  • Per uova sode ma ancora un po’ cremose: 10 minuti
  • Per uova sode e compatte: 15 minuti.

Una volta cotte, le uova non vanno mai lasciate raffreddare a temperatura ambiente ma per permettergli di assestarsi subito vanno trasferiti dentro una ciotola piena di acqua fredda e lasciate in ammollo per 1 minuto.

Cosa fare per evitare che le uova si rompano mentre si stanno cuocendo?

La prima cosa da fare è evitare di usare una pentola troppo grande rispetto al numero delle uova da cuocere: le uova non devono stare strette ma non devono nemmeno potersi muovere troppo liberamente altrimenti nel momento in cui l’acqua inizierà a bollire si scontreranno e si potrebbero rompere.

Aggiungere dell’aceto bianco all’acqua di cottura aiuta ad evitare rotture così come praticare un forellino sulla parte superiore dell’uovo.

Come si capisce se un uovo è fresco oppure no?

Per capire se un uovo è fresco oppure no, basta immergerlo in una ciotola piena di acqua fredda: se va a fondo e si adagia orizzontalmente vuol dire che è fresco, se si posiziona in verticale e parte della punta galleggia significa che è meno fresco e infine se galleggia in superficie è vecchio. Alcuni sostengono che le uova sode andrebbero preparate con uova non troppo fresche né vecchie, quelle che in sostanza si posizionano in verticale con parte della punta che galleggia: in questo modo sarebbero più semplici da sbucciare e non si romperebbero.

Se ti piace questo articolo condividilo!

Categorie: Scuola di cucina
Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina

Categorie

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Articoli più popolari

Pinsa romana: ricetta, impasto e informazioni
Torta di mele ricetta classica della nonna
Pancakes proteici ricetta facile e veloce
Limoncello Ricetta Perfetta
Ricetta Cheesecake Philadelphia Fredda
Pasta al Forno Ricetta Classica Semplice
Pasta al Forno Bianca Ricetta Veloce Cremosa
Dove mangiare a Roma tipico
Besciamella ricetta veloce e semplice
Gnocchi alla romana ricetta originale
Ricetta Torta al Limone e Mandorle
Cremor tartaro, cos'è, come si usa
Ricetta Biscotti di Pasqua Decorati
Ricetta Biscotti Semplici e Veloci
Ricetta Castagnole Morbide Fritte e al Forno
Ricetta pane fatto in casa
Ricetta Cheesecake Arcobaleno Fredda
Peso alimenti crudi e cotti: la guida con la tabella completa
Amatriciana ricetta originale di Amatrice
Bucarest cosa vedere e dove mangiare
Pancakes ricetta originale americana
Pasta alla carbonara, ricetta originale
Organizzare un viaggio in Irlanda: consigli e dritte imperdibili
Frittelle dolci veloci e semplici senza lievitazione
Tiramisù ricetta originale della nonna
Gnocchi di patate fatti in casa ricetta della nonna
Ricetta Spaghetti Cacio e Pepe Originale Romana
Tabella conversione unità di misura americane in cucina
Pizza napoletana ricetta originale semplice
Come fare la focaccia genovese a casa con la ricetta originale
La ricetta facile e veloce dei muffin al cioccolato
Crostata di frutta fresca con crema pasticcera
Ricetta pasta frolla originale della nonna
Ricetta crema pasticcera classica
Supplì di riso, ricetta originale da Roma
Polpette alla romana al sugo, ecco la ricetta
Ricetta crepes dolci e salate
Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy