Calamari fritti, croccanti e dorati

Se ti piace questo articolo condividilo!

calamari frittiSe mi seguite sapete bene che il fritto è una delle cose che amo cucinare di più in assoluto anche se non è particolarmente salutare. E vi sfido a trovarmi qualcuno che non ama la frittura di pesce e nello specifico i calamari fritti, protagonisti di tante tavolate estive e della ricetta di oggi.

La ricetta è semplicissima e ci si impiegano solo 10 minuti a prepararla ma bisogna stare attenti ad evitare che il pesce si impregni di olio e la frittura si bruci.

I calamari possono essere fritti in due modi: passati solo nella farina o pastellati e poi fritti. Io scelgo la seconda opzione perché la prima prevede che i calamari siano perfettamente asciutti altrimenti la farina non ce la fa ad attaccarsi. Inoltre uso farina di mais che li rende più croccanti ed è anche adatta per chi non può mangiare glutine e friggo in olio extravergine di oliva per un risultato più naturale.

Cosa serve per 4 persone
600 grammi di calamari
farina di mais
acqua
olio extravergine di oliva
sale
limone

Come si fa
1. Pulire i calamari per bene quindi, una volta tolte le interiora, il becco e tutta la pelle esterna tagliarli a rotelle. Sciacquarli una volta tagliati a rondelle quindi asciugarli per bene su un panno di cotone.
2. Preparare una pastella morbida con acqua, farina di mais e sale (la consistenza deve essere mediamente densa altrimenti in frittura la pastella scivolerà via).
3. Tuffare i calamari nella pastella e lasciarli in “ammollo”. Nel frattempo scaldare abbondante l’olio in una padella grande e antiaderente.
4. Quando l’olio è bollente prendere i calamari e, pochi per volta per evitare che la temperatura dell’olio si abbassi drasticamente, tuffarli nell’olio. Far dorare i calamari quindi scolarli, metterli su carta assorbente quindi condirli con sale e olio e servire.

Tempo di preparazione: 15 minuti

Risultato: dorati, croccanti, saporiti. Sono ottimi come aperitivo o come antipasto ma anche da soli se li amate in maniera particolare.

Variante: se aggiungete paprika dolce o piccante alla pastella i calamari assumeranno un colore rosato e un sapore davvero particolare.

Consiglio: la facilità di questa ricetta impone che i calamari vengano preparati, cotti e mangiati. Potete però lavare e tagliare i calamari e congelarli così da averli pronti per un uso successivo.

Se ti piace questo articolo condividilo!

Categorie: Ricette, Ricette antipasti, Ricette aperitivo, Ricette pesce
Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina

Categorie

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Socializziamo

Articoli più popolari

Pinsa romana: ricetta, impasto e informazioni
Torta di mele ricetta classica della nonna
Pancakes proteici ricetta facile e veloce
Limoncello Ricetta Perfetta
Ricetta Cheesecake Philadelphia Fredda
Pasta al Forno Ricetta Classica Semplice
Pasta al Forno Bianca Ricetta Veloce Cremosa
Dove mangiare a Roma tipico
Besciamella ricetta veloce e semplice
Gnocchi alla romana ricetta originale
Ricetta Torta al Limone e Mandorle
Cremor tartaro, cos'è, come si usa
Ricetta Biscotti di Pasqua Decorati
Ricetta Biscotti Semplici e Veloci
Ricetta Castagnole Morbide Fritte e al Forno
Ricetta pane fatto in casa
Ricetta Cheesecake Arcobaleno Fredda
Peso alimenti crudi e cotti: la guida con la tabella completa
Amatriciana ricetta originale di Amatrice
Bucarest cosa vedere e dove mangiare
Pancakes ricetta originale americana
Pasta alla carbonara, ricetta originale
Organizzare un viaggio in Irlanda: consigli e dritte imperdibili
Frittelle dolci veloci e semplici senza lievitazione
Tiramisù ricetta originale della nonna
Gnocchi di patate fatti in casa ricetta della nonna
Ricetta Spaghetti Cacio e Pepe Originale Romana
Tabella conversione unità di misura americane in cucina
Pizza napoletana ricetta originale semplice
Come fare la focaccia genovese a casa con la ricetta originale
La ricetta facile e veloce dei muffin al cioccolato
Crostata di frutta fresca con crema pasticcera
Ricetta pasta frolla originale della nonna
Ricetta crema pasticcera classica
Supplì di riso, ricetta originale da Roma
Polpette alla romana al sugo, ecco la ricetta
Ricetta crepes dolci e salate
Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy