Alloro: benefici, proprietà e utilizzo in cucina

Se ti piace questo articolo condividilo!

Un’erba aromatica che secondo me vale la pena scoprire/riscoprire è l’alloro, troppo spesso relegato al ruolo di comprimario ma che in realtà conferisce al cibo un sapore davvero particolare oltre ad avere parecchie proprietà benefiche che lo rendono adatto per motivi disparati. Ovviamente puo’ anche causare problemi quindi è bene non abusarne e usare solo foglie di cui si conosce la provenienza!

Chiamato nell’antichità, e spesso ancora oggi, Lauro dal nome scientifico Laurus Nobilis, l’alloro si caratterizza per foglie lunghe e verdissime che rilasciano un profumo caratteristico e un sapore molto particolare ma che non sono buone da mangiare e dunque, una volta usate per insaporire, vanno eliminate anche perchè possono provocare soffocamento, tagliare la lingua o portare problemi all’apparato digerente.

Si riconoscono a questa pianta proprietà benefiche per la digestione (avete mai provato il canarino? 🙂 ), l’eliminazione dei gas intestinali, per la cura dei reumatismi, contro la stanchezza e contro l’influenza: il modo più semplice per goderne è preparare degli infusi da bere ma per esempio se avete la febbre sono molti a sostenere che prendendo delle foglie di alloro e avvolgendole in un panno di cotone bagnato queste siano in grado di farvi sfebbrare nel giro di poco tempo (io non ho provato ma non è mai troppo tardi!).

Le foglie sono ricche di vitamina C e ogni 100 grammi assicurano il 77,5% della razione giornaliera consentita per singola persona adulta; allo stesso tempo sono ricche di vitamina A e contengono acido folico oltre ad essere piene di niacina, piridossina, acido pantotenico e riboflavina che aiutano e stimolano il metabolismo. Rame, potassio, calcio, manganese, ferro, selenio, zinco e magnesio sono tutti minerali contenuti nelle foglie di alloro e la loro assunzione, a qualsiasi età, è fondamentale per vivere bene.

In cucina si usa relativamente poco (o almeno io lo uso relativamente poco 😀 ) ma solitamente si tendono ad usare le foglie lasciate seccare per un paio di giorni proprio perchè questo processo permette loro di sprigionare odori e sapori davvero particolari.

Stagionalità: disponibile tutto l’anno
Come si conserva: conservare per 6 mesi in luogo fresco e buio.
Come si utilizza: per insaporire zuppe, spezzatini e piatti a lunga cottura.
Si abbina bene con: fagioli, selvaggina, lenticchie, patate, risotto, crostacei, minestre, stufati e pomodori.

Ricordate che le donne incinte non possono assumere molto alloro perchè i componenti presenti in questa erba aromatica possono provocare aborti; e ricordate che l’alloro ha anche effetti narcotici e induce sonnolenza se assunto in quantità eccessive.

Se ti piace questo articolo condividilo!

Categorie: Scuola di cucina
Articolo scritto da Veruska Anconitano aka La Cuochina Sopraffina

Categorie

Iscriviti alla newsletter e ricevi contenuti esclusivi via email

Articoli più popolari

Pinsa romana: ricetta, impasto e informazioni
Torta di mele ricetta classica della nonna
Pancakes proteici ricetta facile e veloce
Limoncello Ricetta Perfetta
Ricetta Cheesecake Philadelphia Fredda
Pasta al Forno Ricetta Classica Semplice
Pasta al Forno Bianca Ricetta Veloce Cremosa
Dove mangiare a Roma tipico
Besciamella ricetta veloce e semplice
Gnocchi alla romana ricetta originale
Ricetta Torta al Limone e Mandorle
Cremor tartaro, cos'è, come si usa
Ricetta Biscotti di Pasqua Decorati
Ricetta Biscotti Semplici e Veloci
Ricetta Castagnole Morbide Fritte e al Forno
Ricetta pane fatto in casa
Ricetta Cheesecake Arcobaleno Fredda
Peso alimenti crudi e cotti: la guida con la tabella completa
Amatriciana ricetta originale di Amatrice
Bucarest cosa vedere e dove mangiare
Pancakes ricetta originale americana
Pasta alla carbonara, ricetta originale
Organizzare un viaggio in Irlanda: consigli e dritte imperdibili
Frittelle dolci veloci e semplici senza lievitazione
Tiramisù ricetta originale della nonna
Gnocchi di patate fatti in casa ricetta della nonna
Ricetta Spaghetti Cacio e Pepe Originale Romana
Tabella conversione unità di misura americane in cucina
Pizza napoletana ricetta originale semplice
Come fare la focaccia genovese a casa con la ricetta originale
La ricetta facile e veloce dei muffin al cioccolato
Crostata di frutta fresca con crema pasticcera
Ricetta pasta frolla originale della nonna
Ricetta crema pasticcera classica
Supplì di riso, ricetta originale da Roma
Polpette alla romana al sugo, ecco la ricetta
Ricetta crepes dolci e salate
Questo sito usa cookies. Visitandolo accetti la Privacy / Cookie policy